Quantcast

“Music in lab”: al via i laboratori a Fossa, Ocre e San Demetrio

L’Aquila, 2 mar 2012 – Attivati dal 9 gennaio 2012, sono in pieno svolgimento i corsi dei Laboratori musicali nei comuni di Ocre, Fossa e San Demetrio afferenti al Progetto "Music in Lab", possibile grazie al sostegno del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale POR-FESR 2007-2013 “Attività VI.I.3” dell’Assessorato alle Politiche Culturali – Servizio Politiche Culturali.

Il progetto è nato dalla collaborazione tra il Centro di Cultura per l’Educazione Permanente di Ocre, emanazione dell’Unione Nazionale per la Lotta contro l’Analfabetismo (UNLA) ed il Conservatorio “Alfredo Casella” per favorire la diffusione, nel territorio dei Comuni che hanno aderito all’iniziativa, della cultura musicale, anche popolare, con una particolare attenzione ai diversamente abili attraverso l’attivazione di un laboratorio di Musicoterapia.

I laboratori musicali e strumentali, offerti ai bambini della scuola dell’infanzia ed agli allievi della scuola primaria e secondaria, si svolgono al termine dell’orario scolastico nelle scuole dei Comuni di Fossa, Ocre e San Demetrio.

Vi partecipano in totale 100 allievi: 8 a Fossa, 22 ad Ocre e 70 a San Demetrio.

I docenti, selezionati dal Conservatorio Casella attraverso un bando pubblico, sono: Marcella Coletti, Paola Salvatore e Massimiliano Scatena, pianoforte; Federico Cardilli, violino; Matteo Grimaldi, flauto; Marco Mangola, tromba; Marco Pomanti, organetto; Valentina Lauri e Pierluigi Tomassetti, percussioni; Rita Alloggia e Monia Esposito, propedeutica e teoria musicale; Marzia Zingarelli, musicoterapia .

Nella particolare contingenza in cui vive il territorio dell’aquilano i corsi del progetto "Music in Lab" hanno la duplice valenza di favorire il riannodarsi del tessuto sociale offrendo opportunità formative e di aggregazione ai più giovani e nel contempo costituire una prima esperienza occupazionale per i diplomati nei bienni e trienni del Conservatorio di Musica della città.

Lo svolgimento dei corsi prevede, inoltre, la partecipazione di tre unità di collaboratori per l’apertura e chiusura delle sedi nonché l’assistenza e vigilanza.