Coisp: incidenti su piste da sci, senza polizia non c’è prevenzione

L’Aquila, 16 feb 2012 – Ricordando gli ultimi incidenti sulle piste da sci, il sindacato indipendente di polizia ricorda «che il Coisp aveva già segnalato l’anomala situazione che aveva visto protagonista» Campo Imperatore, «dove la polizia dopo decenni di “servizio sicurezza sulle piste” veniva, per questioni ragionieristiche, esclusa dall’effettuare il soccorso in montagna non consentendo così ai cittadini di trascorrere in sicurezza le loro giornate sugli sci».

                                                                                                                    

«Il Coisp – si legge in una nota di Santino Li Calzi- non si stancherà di ripetere che l’unica arma contro gli “incidenti” è la prevenzione e che la sicurezza non è “un costo ma un investimento”. Pertanto ancora una volta chiediamo che Ovindoli, l’Aremogna così come Campo Felice o l’altopiano delle Rocche che hanno visto ridotto il personale di poliziotti che garantiscono i soccorsi e la sicurezza sulle piste da sci vengano potenziati con un numero di poliziotti adeguato. Mentre si deve procedere urgentemente al ripristino della Stazione di polizia a Campo Imperatore nell’interesse della Città dell’Aquila e delle migliaia di persone che la frequentano».