Quantcast

Campo Felice, snowboard: slavina da fuoripista, travolto ma è salvo

L’Aquila, 11 feb 2012 – Questa mattina, nella stazione sciistica di Campo Felice, i soccorritori pista delle Truppe alpine  hanno tratto in salvo uno sciatore che durante  un fuori pista ha provocato una slavina che lo ha travolto. L”incidente è avvenuto sotto i piloni della pista in località Brecciara di Rocca di Cambio (L’Aquila) quando una coppia di sciatori impegnati in un fuori pista ha causato il distacco di una slavina;  immediatamente attivati i due soccorritori pista del 9° reggimento alpini dell’Aquila hanno raggiunto la zona e hanno tratto in salvo lo sciatore che era rimasto completamente sepolto dalla neve.

Il 9° reggimento alpini svolge, in concorso con le Forze di Polizia e la Guardia di Finanza, il servizio di soccorso pista con il proprio personale qualificato in alcuni comprensori sciistici abruzzesi tra cui: Campo Felice, Ovindoli, Prato Selva e Campo di Giove.

MAESTRI DI SCI PROVOCANO VALANGA, SANZIONATI – Sono due maestri di sci dell’aquila ad aver provocato in mattina a una slavina in località "La Brecciara" nel Comune di Rocca di Cambio (L’Aquila) presso gli impianti sciistici di Campo Felice. Si tratta di G.C. di 45 anni e M.O. di 51 anni. Secondo la ricostruzione fatta dagli agenti del Corpo forestale dello Stato, i due maestri di sci stavano effettuando un fuoripista a ridosso dell’impianto La Brecciara quando si è staccata una valanga di 10 metri di fronte, 100 metri di lunghezza, per una frattura di 1 metro circa. G.C. è rimasto travolto dalla grosso cumulo di neve. Sul posto sono subito intervenuti i militari del Soccorso alpino delle Fiamme gialle (Sagf) dell’Aquila, dagli agenti del posto fisso di polizia della Questura dell’Aquila e dai militari del Nono Reggimento alpini. Le sue condizioni non destano preoccupazione. I forestali della stazione di Lucoli (L’Aquila) li hanno sanzionati per avere effettuato un fuoripista. Al vaglio degli investigatori la posizione dei due maestri di sci in termini di denunciata all’autorità giudiziaria.