IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Tribunali minori: delegazione di Sulmona in Regione

L’Aquila, 31 gen 2012 – La Conferenza dei Capigruppo del Consiglio regionale che si è riunita oggi sotto la Presidenza di Nazario Pagano ha ricevuto  a L’Aquila una delegazione del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Sulmona guidata dal presidente Gabriele Tedeschi.

La delegazione ha illustrato ai rappresentanti dei vari gruppi politici le perplessità suscitate dalla risoluzione votata in occasione dell’ultima riunione dell’Assemblea  regionale proprio sulle vicende dei tribunali minori auspicando che la stessa «assuma determinazioni, formali e sostanziali, a salvaguardia di tutti i presidi giudiziari regionali senza operare distinzioni e senza conferire preminenze o priorità indebite» ritenendo nel contempo che la stessa risoluzione «non può essere considerata corretta – ha spiegato Tedeschi – nella parte in cui si conferisce preminenza al Tribunale di Avezzano senza tener conto che tutti i tribunali abruzzesi a rischio sono presidio di giustizia di riferimento per l’intera regione».

Nel corso   dell’incontro è stato esplicitato anche che  la legge delega 148/2011, oltre a quello numerico, indica altresì criteri e principi direttivi di “tipo valutativo ed oggettivo quali l’estensione del territorio e la specificità  territoriale del bacino di utenza anche con particolare riguardo alle infrastrutture”. Da parte dei diversi rappresentanti dei gruppi politici è emersa l’indicazione di ritrovare attorno al problema della difesa dei cosiddetti ‘tribunali minori’ una strategia unitaria da portare avanti per restituire forza  e credibilità a tutta l’azione. E’ stato dato mandato al Presidente del Consiglio Regionale Nazario Pagano di intervenire nei confronti del Presidente Chiodi  perché istituisca un apposito tavolo  di coordinamento proprio sui problemi dei tribunali minori  coinvolgendo con la Regione anche i Presidenti dei quattro tribunali abruzzesi (Vasto,Lanciano. Avezzano e Sulmona), i quattro sindaci e i quattro Presidenti dei Consigli degli Ordini forensi per aprire un confronto mirato con la Competente Commissione parlamentare che sta affrontando il problema e con il Governo centrale.

X