IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Roma: senatore Lusi indagato dalla Procura

Roma, 31 gen 2012 – Il senatore Luigi Lusi (Pd) è stato indagato  dalla Procura di Roma, secondo quanto si apprende dalla cronaca nazionale e come anticipato dai principali quotidiani nazionali. Le indagini della Guardia di Finanza hanno ricostruito dei movimenti bancari secondo cui sarebbero stati sottratti al partito (la Margherita, poi confluita nel Pd), quasi 13 milioni di euro. I movimenti ricostruiti, su segnalazioni della Banca d’Italia, avrebbero seguito un percorso (dal 2008 a tutto agosto 2011), diretto dal conto della tesoreria ad una società a responsabilità limitata riconducibile a lui.

Il senatore, avrebbe ammesso alla Procura di Roma, e per essa al procuratore aggiunto Caperna, i movimenti contestatigli, garantendo di restituire i fondi al partito «in tempi brevissimi». Lusi si è assunto interamente la responsabilità dei movimenti. Ciononostante l’inchiesta resta aperta, in considerazione che gli inquirenti vogliono vederci chiaro: sul conto corrente bancario intestato a "Democrazia e Libertà – Margherita", (partito poi sciolto, di cui è rimasta in vita la fondazione) il senatore poteva operare insieme anche con l’allora segretario del partito Francesco Rutelli (attuale presidente nazionale di Alleanza per l’Italia).

Si vuole accertare, cioè, se i movimenti in uscita da quel conto fossero destinati esclusivamente a «fini personalissimi», come si leggerebbe tra le carte dell’inchiesta, o se ci sono anche altri soggetti coinvolti. Per la Procura di Roma infatti i movimenti hanno riguardato un periodo troppo lungo per poter passare inosservati. Quei fondi sarebbero esclusivamente pubblici e la Finanza ha ricostruito movimenti in entrata legati agli ultimi rimborsi elettorali riconosciuti alla Margherita (2008) e versamenti del Partito democratico.

X