IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Primarie centro sinistra, Lombardo: Calderoni candidato ideale

Più informazioni su

L’Aquila, 30 gen 2012 – «La Confartigianato dell’Aquila, nella mia persona, si è incontrata con il presidente della Cna dell’Aquila, Giorgio Stringini, e con il Segretario della Confesercenti, Filippo Ciancone, per valutare la possibilità di intraprendere un’azione politica volta ad assicurare, alle micro-imprese dell’Aquila, una presenza più attiva all’interno del quadro politico locale».

Sulla terza candidatura alle primarie del centro sinistra di Vincenzo Calderoni, inteviene ancora il presidente di Confartigianato della provincia dell’Aquila Luigi Lombardo che specifica: «La partecipazione alle primarie- afferma Lombardo – siano esse del centrodestra o del centrosinistra, è ritenuta uno snodo di fondamentale importanza per la costruzione dell’assetto futuro della nostra città, dove le imprese sono mortificate e non riescono a ripartire, dopo i gravissimi problemi indotti dalla crisi globale e dal terremoto del 6 aprile 2009».

Lombardo aggiunge: «Sono stato, forse, troppo entusiasta nell’annunciare la candidatura dell’avvocato Vincenzo Calderoni alle primarie del centrosinistra, ma intendo confermare la validità della scelta per il metodo democratico con cui Calderoni opera e per l’opportunità di dare voce al mondo imprenditoriale locale. Calderoni, in qualità di difensore civico, ha sempre rivestito un ruolo di difesa fondamentale, soprattutto nei confronti delle piccole e medie imprese».

La Confartigianato conclude: «Andremo avanti per la nostra strada, anche se non ci dovesse essere l’appoggio della Cna e della Confesercenti, raccogliendo le firme per la candidatura di Calderoni. Riteniamo, infatti, che si sia perso troppo tempo  prezioso per la tutela e la valorizzazione delle micro imprese, come nel caso della mancata concessione della zona franca o degli aiuti del regime “de minimis”, per i quali, a distanza di tre mesi dalla loro indicazione, solo la scorsa settimana il Comune ha convocato un tavolo di discussione con le associazioni di categoria per valutarne le possibilità di utilizzo».

Più informazioni su

X