IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Avezzano, Idv lancia manifesto per parità di genere

Avezzano (L’Aquila), 30 gen 2012 – Il coordinamento regionale Idv Donne lancia il Manifesto per la parità di genere: «solo incrementando e rafforzando le politiche di promozione della parità di genere, si potrà realizzare una presenza equilibrata tra uomini e donne in tutti campi della vita civile, anche attraverso questi processi:

–          L’elaborazione di una Nuova Legge Elettorale Regionale, sul modello della Legge n. 4 del 2009 della Regione Campania, che preveda: l’abolizione del listino, l’inserimento della doppia preferenza facoltativa di genere diverso, la doppia candidatura uomo/donna per ogni schieramento di ogni collegio e un numero paritario di uomini e donne all’interno delle singole liste elettorali, pena l’inammissibilità delle stesse;

–          Il coinvolgimento del maggior numero possibile di donne ad incontri partitici e amministrativi ora ristretti, per intraprendere un processo di risveglio della coscienza delle donne stesse del proprio ruolo di genere, centrale in tutti i campi negati nei secoli alla presenza delle donne;

–          L’apertura degli esecutivi regionali dei Partiti alle donne iscritte, anche che non abbiano cariche elettive all’interno del partito e non siano state elette nei consigli amministrativi del territorio;

–          La difesa delle tutele previste dall’Art. 18 per i lavoratori e le lavoratrici, che invece si vedono licenziate appena desiderano avere una maternità; solo nel 2010 sono state circa 800.000 le persone licenziate mediante il ricatto della giusta causa;

–          L’incentivazione di forme di dialogo collettivo, di assemblee partecipative tra lavoratrici e lavoratori e datori di lavoro;

–          Facilitare l’accesso alla politica da parte delle donne con adeguate risorse economiche;

–          Promozione di tutte le forme di scambio, di valorizzazione, di rappresentanza di genere in tutto il territorio Regionale, attraverso l’organizzazione di incontri, convegni, assemblee e dibattiti.

Attualmente, le donne in politica sono in numero esiguo rispetto alla presenza degli uomini; questo determina spesso la mancanza di considerazione della visione di genere, spesso influenzata e trasformata dalla politica maschile. E’ necessario quindi, assistere da vicino le donne, risvegliare in loro la consapevolezza di essere un pilastro fondante della nostra società».

X