IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

L’Aquila, Idv a Cialente: «mostri troppa insofferenza e fastidio»

Più informazioni su

L’Aquila, 14 gen 2012 – Idv cittadina, torna a bacchettare il sindaco del capoluogo. «Da tempo, il sindaco Massimo Cialente, dimostra insofferenza verso tutto quello che non gli piace e fastidio verso tutti coloro che si azzardano a criticarlo, nel suo ruolo di Primo cittadino, rilasciando interviste su Tv locali, siti online e giornali». Inizia così la lettera aperta che il coordinatore comunale Lelio De Santis indirizza all’ «attuale sindaco».

«Il fine non è quello di spiegare le sue posizioni o di criticare le posizioni politiche altrui, – prosegue la nota – ma solo quello di attaccare le forze politiche non allineate e di denigrare le persone che osano fare rilievi alla sua gestione amministrativa. In questi ultimi giorni, il sindaco ha perso proprio la maschera arrivando alla denigrazione personale, senza contraddittorio, nei confronti di una persona trasparente, come Petrilli – che sa difendersi da solo- dipinto come un terrorista e del sottoscritto, che non si fa intimorire da accuse infondate in pieno stile staliniano-fascista.     Se ha coraggio, accetti un confronto politico sulle cose serie. Io non parlo con il sindaco Cialente dal 2007 e non posso, quindi, avergli chiesto nessuno incarico 6 mesi fa ed egli, che ha uno spiccato  senso del sentimento dell’ingratitudine, sa che il sottoscritto non svende le sue posizioni politiche e morali per un piatto di lenticchie».

«Se egli ha usato il metodo di sbardelliana memoria ” a fra’ che ti serve?” con tanti uomini della politica aquilana, con me non attacca e, pertanto, lo invito a cambiare metodo, se non vuole andare a risponderne nelle sedi opportune. Il nervosismo rancoroso e la caduta di stile, con l’accusa personale, sanno tanto di debolezza politica e di preoccupazione  per il terreno che gli sta franando sotto i piedi. Da un sindaco di una città distrutta, che ha bisogno di tutti per rinascere, i cittadini si aspettano attenzione verso tutte le posizioni politiche, anche quelle sgradite, e rispetto verso tutti i  loro rappresentanti, anche quelli che criticano. Cialente sappia, una volta per tutte: che le posizioni che io rappresento sono le posizioni del Partito e dei rappresentati istituzionali dell’Itali dei Valori; che la linea politica di autonomia e di alternativa al cialentismo è stabilita dagli organismi e condivisa ad ogni livello; che l’Assessore in Giunta dell’I.d.V. può essere rimosso solo dal Sindaco, come e quando vuole; che non accettiamo provocazioni o minacce sotterranee».

«L’I.d.V. – conclude De Santis- ritiene troppo importante cercare le risposte migliori sul piano politico ed amministrativo ai tanti problemi irrisolti da un politica inconcludente per continuare una polemica inutile con l’attuale sindaco, che farebbe bene a confrontarsi sul merito delle questioni e a dare le dovute risposte ai quesiti che gli vengono posti, come gli ultimi sull’affidamento dei puntellamenti per milioni di euro, senza bando pubblico e senza criteri, invece di ricorre all’attacco personale che non gli fa onore».

Più informazioni su

X