IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

A Pineto spettacolo “La guerra spiegata ai poveri” di Ennio Flaiano

Pescara, 9 gen 2012 – È in partenza  in questi giorni la stagione di Teatro di Prosa Volo Libero che coinvolgerà la città di Atri e la Città di Pineto, sotto la direzione artistica dell’attore e regista Manuele Morgese, organizzata dall’associazione Culturale TeatroZeta di L’Aquila e dall’associazione Teatrale Abruzzese Molisana, in collaborazione con il comune di Atri e il comune di Pineto.

Il primo appuntamento è fissato per il giorno martedì 10 Gennaio alle ore 21.00, presso il Centro Polifunzionale di Pineto:  la Compagnia Teatro Immediato di Pescara metterà in scena il famoso spettacolo La guerra spiegata ai poveri di Ennio Flaiano con la regia di Ennio Tozzi.

Lo spettacolo nasce come omaggio all’autore pescarese debuttando in occasione del centenario della sua nascita e vuole essere una riflessione puntuale e amara sulla guerra e le sue inevitabili conseguenze.

Un gruppo di cinici ministri, nel chiuso di una riunione, illustrano soddisfatti programmi e strategie da adottare per l’imminente inizio di una guerra. Facendosi beffa del valore della vita umana, essi si convincono della necessità di un nemico ad ogni costo, tale da giustificare i loro singolari stratagemmi. Ad interromperli arriva un giovane che chiede spiegazioni sul motivo del conflitto, e del perché dovrebbe prenderne parte a rischio di sacrificare la propria vita. I rappresentanti del potere sapranno abilmente indurre il giovane ad arruolarsi, in quanto unica possibilità di distinguersi e di scrivere una pagina importante della futura storia.?

Scritto nel ’46, La Guerra Spiegata ai Poveri è un’apologia sulla guerra che racchiude in sé temi ancora drammaticamente attuali.

Con questo arguto e profetico testo, Flaiano ci fa sorridere lasciandoci un retrogusto di amara riflessione, e di sofferta rassegnazione nel rappresentare l’essere umano nella sua tragicomica incoerenza, nella sua progressiva perdita di coscienza di fronte alle catastrofi di cui è diretto responsabile. Si discute di guerra seduti comodamente in poltrona, tra inquietanti risate e deliranti strategie, all’insegna soprattutto di uno spietato vantaggio economico, per il quale torneranno utili persino i cadaveri dei caduti.

Da parte del Teatro Immediato, un sentito nonché doveroso omaggio allo scrittore pescarese in occasione del centenario della nascita.

Prossimo appuntamento della stagione Volo Libero è giovedì 19 Gennaio ore 21.00 presso il Teatro Comunale di Atri con lo spettacolo Il Caso Dorian Gray di Giuseppe Manfridi, regia di Pino Micol vincitore del Premio Flaiano e del Premio Gasmann

X