IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Barattelli: il salotto parigino da Rossini in poi… passando per Debussy

Più informazioni su

L’Aquila, 7 gen 2012 – Con il nuovo anno iniziano anche i cicli di concerti dedicati ai centenari di grandi compositori, nell’ambito del cartellone della Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”. E’ il caso di Claude Debussy di cui ricorre nel 2012 il centocinquantesimo anniversario dalla nascita. In questo primo appuntamento si è voluto incorniciare la figura di Debussy all’interno della realtà musicale parigina che ha inizio da Rossini. “Il salotto parigino da Rossini in poi. passando per Debussy“, questo è il titolo che si è voluto dare al concerto programmato per domenica 8 gennaio presso la Sala San Pio X (piazza S. Pio X quartiere Torrione) con inizio alle ore 18 che prevede composizioni di Rossini, Fauré, Chopin, Poulenc, lo stesso Debussy e Barber.

In particolare saranno eseguite alcune Arie per soprano e pianoforte, dove stretta è la tematica legata alla Natura e agli effetti che essa ha provocato su compositori e musicisti, e brani per pianoforte solo fra i quali due celebri e bellissimi “Notturni” di Chopin.

Gli artisti chiamati per questo speciale programma sono due musicisti di chiara fama, il soprano Gabriella Costa e il pianista Andrea Bacchetti.

Gabriella Costa è cantante molto versatile e ha calcato tutti i migliori teatri italiani ed europei, sia per il repertorio barocco e liederistico, sia per la celebre opera sette-ottocentesca (Piccinni, Purcell, Gluck, Rossini, Bellini, Verdi etc.), sia in ambito contemporaneo e di avanguardia musicale, vantando il debutto di prime assolute di grandi compositori. Si ricordano i ruoli di “Arpa” in Prova d’Orchestra di Giorgio Battistelli, al Teatro dell’Opera di Roma; “Isabella Colbran” in Un segreto d’importanza di Sergio Rendine al Teatro Marrucino di Chieti e in prima assoluta italiana gli Shakespeare’s songs di Michael Nyman compositore al quale è legata da un rapporto di amicizia.

Già conosciuto dal pubblico aquilano Andrea Bacchetti (classe 1977) è oggi considerato uno dei migliori pianisti italiani della sua generazione. Sta seguendo una brillante carriera che lo sta portando sulla ribalta di tutta Europa e numerose sono le registrazioni per le principali case discografiche. Il grande pubblico televisivo lo ricorda anche per essere stato il pianista del Chiambretti Night e essersi esibito in altre note trasmissioni televisive.

Più informazioni su

X