Santo Stefano, tra i borghi più belli

di Francesca Marchi
E’ sempre bello il paese di pietra, anche se porta ancora le evidenti ferite lasciate dal terremoto. Il 3 agosto è un giorno di festa e le celebrazioni del Santo Patrono si svolgono da mattina fino a sera. La tradizione è forte, tanto che in un mercoledì lavorativo sono tante le presenze che tra residenti e turisti riempiono Piazza Medicea. Ma si contano solo 120 anime, sono pochi gli stefanari che sono rimasti a vivere nella nuova Sextantio, il piccolo insediamento romano su cui fu eretto l’attuale borgo tra l’XI e il XII secolo. Ogni stradina, vicolo, casa racconta la storia di un paese che si è adattato a ciò che si definisce ‘moderno’ mantenendo intatta la sua veste medievale. 

santo stefano di sessanio agosto 2016

X