IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio
L'arte ritrova casa, i gioielli del MUNDA

Polo Museale dell’Abruzzo, le iniziative di ottobre

01/10 » 31/10/17

EVENTO GRATUITO
, , :

Molte le iniziative messe in campo dal Polo museale d’Abruzzo per il mese di Ottobre, non ultima la #domenicalmuseo con ingresso gratuito in tutti i musei statali.

E’ un Caravaggio sconosciuto quello che l’autore, a L’Aquila, indaga attribuendo al grande interprete disegni e dipinti inediti, e fa scalpore e crea scompiglio e divide il mondo dell’arte, e gli studi universitari che presentano un nuovo master a L’Aquila sull’Heritage Interpretation, le nuove frontiere sulle interpretazione del Patrimonio. Ma ai libri si associano anche i ricordi del I ottobre, quando si seguiva l’energia elettrizzata delle  frotte di ragazzi schiamazzanti entrare  nelle scuole e che, nella V edizione delle Famiglie al Museo, l’8 ottobre, vengono avvicinati dalle fantasie, odorose, gustose, saporose, di burattini, gelati,  giochi da detective a Chieti, riciclo e utilizzo dei cartoni a Celano,   viaggi con Gabriele d’Annunzio a Pescara. E ancora, in questa narrazione di primo autunno,  il misticismo medievale,  le lodi ed il Laudario di Cortona, rarissimo manoscritto con annotazioni musicali, interpretato da Paolo Fresu proprio nel giorno in cui si onora, in tutta Italia  San Francesco Patrono d’Italia, autore del primo componimento poetico della letteratura italiana e rivoluzionario, nella storia del Cristianesimo, con  lo spirito di una Madonna Povertà  che sposò,  in una società, oggi come allora, di poveri per forza.

Domenica  1 ottobre  ingresso gratuito in tutti i musei statali #domenicalmuseo

L’ingresso in tutti i musei è consentito fino a 30 minuti prima della chiusura.

Biglietto gratuito al di sotto dei 18 anni.

Con il  biglietto d’ingresso ad un museo è possibile nella stessa  giornata visitarne un altro della rete statale con  riduzione. Tutti i musei sono senza barriere architettoniche.


L’AQUILA

MUNDA – MUSEO NAZIONALE D’ABRUZZO – Borgo Rivera 

Vicino stazione F.S. – parcheggio gratuito. Orario: 8.30/19.30.  Chiuso il lunedì. Per info:   pm-abr@beniculturali.it; tel. 0862.28420/ 3355964661. Biglietto 4 €, ridotto 2 €. Laboratori didattici a cura dell’Associazione D-Munda cell 329 775 2626

 La chiesa di San Vito, da poco riaperta al pubblico,  aggiunge un nuovo dettaglio al Borgo della Rivera che gradualmente, con il Munda di fronte le 99 cannelle, sta riappropriandosi di una identità in una città che mostra ancora evidenti  i segni del sisma,  fra  gru che svettano come totem augurali. Entrando nella nuova sede del Museo Nazionale d’Abruzzo, il MuNDA,  si accede in un caleidoscopio intatto dove si ammirano le opere salvate   dal Museo nel Castello Cinquecentesco dopo il sisma e accurati restauri. Sarà per questo che il diaframma fra lo sfascio esterno e l’eleganza delle Madonne medievali, collocate su sofisticate tecniche antisismiche, si apre a chi si incammina nelle sei sale: il bagliore del Trittico di Beffi del primissimo Quattrocento, il naso lesionato per sempre, nella caduta,  del Cristo di Penne del XIII secolo, l’arte fiamminga, la pervasiva presenza francescana nel territorio, fissano la tessera di un puzzle che lentamente si va ricomponendo restituendo al pubblico “l’altra lingua”, quella dell’arte, che possa plasmare, attraverso un percorso di conoscenza, il territorio in un’osmosi che restituisca le energia che a loro volta la plasmarono.

Anteprima  Andreas Ruthart,  monaco celestiniano che ha lasciato il  segno indelebile della sue opera a L’Aquila, nella Basilica di Collemaggio. Esposizione di alcuni bozzetti restaurati  in attesa della grande mostra a Danzica dove il grande pittore nacque nel 1630

 

Presentazione del Master in Interpretazione del Patrimonio Ambientale e Culturale –  Heritage Interpretation

Nel 2015 l’Università degli Studi dell’Aquila, l’Istituto per le Tecnologie della Costruzione del Consiglio Nazionale delle Ricerche, la Fondazione Roffredo Caetani Onlus, Federparchi Italia e l’Istituto Pangea Onlus hanno sottoscritto un Accordo in merito alla “Promozione e sviluppo di attività di formazione nel campo della Interpretazione del Patrimonio Ambientale e Culturale (Heritage Interpretation)”, aderendo congiuntamente al progetto “Professione Futuro”. Dall’Accordo ha avuto origine il primo master di II livello in “Interpretazione del Patrimonio Culturale e Ambientale: dalla conoscenza alla valorizzazione per la conservazione”, attivato dall’Università degli Studi dell’Aquila per l’a.a. 2017/18, le cui iscrizioni rimarranno aperte sino al 16 ottobre p.v. Lunedì  2 ottobre ore 11.00.

 

Per la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, domenica 8 ottobre

“Un sorriso, un gelato”.

L’evento, realizzato dal Polo Museale dell’Abruzzo grazie al contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune dell’Aquila, comprende quattro spettacoli di burattini e contastorie dal titolo “L”Archeologo Patanello”, una performance ludico didattica volta ad avvicinare i bambini  al  museo e all’archeologia abruzzese, a cura di Giovanni Piazza, che è anche il mago gelataio più pazzo del mondo con il suo carretto gelati. Dopo ogni  spettacolo alle  9,45 / 11,15 / 15.00 / 16.30 è prevista la degustazione gratuita del gelato tradizionale (certificato) a tutti i partecipanti, grandi e piccini.

Presentazione del libro Caravaggio sconosciuto. Le origini del Merisi, eccellente disegnatore, maestro di ritratti e di cose naturali  di Franco Moro, Allemandi editore. Incontro con l’autore, Filippo Maria Ferro e Lucia Arbace. Giovedì 25 ottobre, ore 17.30

Dopo cinque anni di studi e di arrovellamenti lo storico dell’arte Franco Moro è certo di aver scovato negli archivi, nei depositi e nelle collezioni di molti musei ciò che cercava. Il numero delle proposte è però esorbitante, inquietante, da putiferio.” Così il testo di Franco Moro crea scompiglio nel mondo dell’arte svelando i primi disegni del Caravaggio e molti dipinti, quei ritratti già ricordati dai biografi nei quali si dimostra maestro assoluto. L’inedito percorso del Merisi conteneva da subito i tratti fondamentali del suo stile espressivo e luminoso. Sono opere che si integrano ai famosi capolavori e forniscono rilevanti contributi alla sua conoscenza: dalle iniziali esperienze tra Milano, Bergamo, Padova e Venezia all’ampliamento delle conoscenze romane, al successivo percorso meridionale, consentendo di imparare ad apprezzare un artista «sensibile e delicato quanto veemente, energico e insieme concentrato, diligente e meticoloso». Questo studio è un’ampia ricerca di storia dell’arte che illumina il mistero dei suoi anni giovanili. L’esperienza e la sensibilità dello studioso si completano con la meticolosa disamina di opere, documenti e notizie fornite dalle fonti più antiche cogliendo aspetti finora sconosciuti: la comprensione dello stile grafico e delle prime opere di Caravaggio eseguite nel nord Italia, tra la Lombardia e il Veneto, scoperte tra gli anonimi in alcuni dei principali musei del mondo. Una nuova interpretazione e una rilevante quantità di spunti e di considerazioni ci permettono di conoscere meglio  l’artista e l’uomo

Basilica di San Bernardino

ALTISSIMA LUCE – Il Laudario di Cortona  secondo Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura.  Arrangiamenti originali di Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura  liberamente ispirati al Laudario di Cortona. PAOLO FRESU tromba, flicorno, effetti; DANIELE DI BONAVENTURA bandoneon, effetti; MARCO BARDOSCIA contrabbasso; MICHELE RABBIA percussioni, laptop;  ORCHESTRA DA CAMERA DI PERUGIA,  GRUPPO VOCALE ARMONIOSOINCANTO,  Franco Radicchia maestro del coro. Produzione originale di Umbria Jazz e Sagra Musicale Umbra.  Mercoledì  4 ottobre, ore 21.00. Ingresso libero


CELANO (AQ)

Castello Piccolomini – Museo d’Arte Sacra della Marsica

Museo di Arte Sacra – Castello Piccolomini – orario 9.00/19.00 tutti i giorni tranne il lunedì  www.museodellamarsica.beniculturali.it – Biglietto intero 4 €, ridotto 2 €. tel. 0863.792922.

 Il Castello Piccolomini ospita il Museo della Marsica dal 1992. La collezione si compone di due considerevoli nuclei: al piano nobile è concentrata l’arte sacra, che offre una significativa panoramica della produzione artistica nel comprensorio marsicano dal VI al XVIII secol,  a colloquio con alcune testimonianze provenienti dal Museo Nazionale d’Abruzzo.  Il secondo nucleo, allestito in  ambienti adiacenti il cortile, comprende la raccolta archeologica costituitasi con i materiali rinvenuti durante i lavori di prosciugamento del lago Fucino, voluti dal Principe Alessandro Torlonia. All’interno della struttura museale, che vanta un alto indice di affluenza,  sono ospitate esposizioni temporanee, manifestazioni culturali e sono attivi servizi educativi per le scuole curati dalla Coop. Limes info e prenotazione cell. 329 4014795

Mostra Archetipae Personae / LIARt di Gaetano De Crecchio.  Dopo il successo riscosso presso il Museo Archeologico Nazionale Villa Frigerj a Chieti, Lucia Arbace annuncia il gradito ritorno delle maschere di Gaetano de Crecchio, a Celano,  sotto le volte tardo gotiche delle sale a piano terra. In occasione di Castellaria l’evocazione degli istinti primordiali animaleschi è ora fluttuante, quasi a voler dar vita ai fantasmi del Castello. Speculare a tale rappresentazione, è  un secondo inedito progetto, presentato per la prima volta: opere battezzate con il titolo di  LIARt, ovvero la menzogna, raccontata facendo ricorso alle più celebre delle favole, il Pinocchio di Carlo Collodi. La doppia proposta espositiva,  destinata a un pubblico di adulti, ma anche in grado di suscitare l’entusiasmo dei bambini, si avvantaggerà di  laboratori a cura dell’artista (www.gaetanodecrecchio.it)

Per la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, domenica 8 ottobre

Laboratori sul riciclo del cartone con l’artista Gaetano de Crecchio che usa il cartone nelle sue creazioni artistiche  sollecitando, anche, una sensibilizzazione al recupero e riciclo di materiale rigenerato a nuovi usi e linguaggi. Prenotazioni da lunedì a sabato 7 ottobre, dalle 9.00 alle 20.00 ai numeri 329.1120296 / 389.6465548

MUSè – Nuovo Museo Paludi di Celano – E’ una struttura polifunzionale, attiva come  museo e centro di restauro,  allestita sul bacino prosciugato del lago Fucino,  che sorge dove è stato rinvenuto l’insediamento-approdo lacustre palafitticolo dell’età del bronzo con  pali di quercia conservatisi grazie al fondo melmoso della palude. La collezione spazia dall’età del Bronzo fino all’epoca romana e illustra la storia della Marsica a partire dai primi villaggi palafitticoli. Gli scavi archeologici a  Paludi, effettuati dal 1985 al 1998, hanno portato alla luce un insediamento del terzo millennio a.C. sulle rive dell’antico lago del Fucino. Di particolare importanza le basi dei pali lignei delle capanne e le tombe a tumulo del Bronzo Finale, che conservano i resti del defunto in una sezione di tronco d’albero incavato. Visita al museo martedì-venerdì 8.30-13.30; martedì e giovedì anche il pomeriggio fino alle 17.00. Sabato e domenica su prenotazione tel. 0863/790357 o inoltrando richiesta a: pm-abr@beniculturali.it


SULMONA (AQ)

Abbazia di Santo Spirito al Morrone – località Badia www.santospiritoalmorrone.beniculturali.it. Orario lunedì – venerdì 9.00-13.00 sabato su richiesta. Biglietto 4 €, ridotto 2 €.  Tel 0864.32849. Apertura straordinaria  prima domenica del mese, ad ingresso gratuito,  dalle ore 8.30 alle ore 13.30.

L’Abbazia ha rappresentato per secoli  il più importante e celebre insediamento dei Celestini. Le sue origini sono legate alla figura di Pietro di Angelerio, monaco benedettino, eremita, fondatore dell’ordine dei Celestini e Papa con il nome di Celestino V. Sarà lui a iniziarne la costruzione ampliando probabilmente la chiesetta di Santa Maria risalente alla prima metà del XIII.

L’attuale impianto è composto da una monumentale chiesa settecentesca e da un imponente monastero che si articola su cinque cortili interni,  sviluppandosi su una superficie di 16.000 mq.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!

X