IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio
museo

Museum OpenDay

26/10 » 02/11/16

EVENTO GRATUITO
, , , , :

Attenzione l'evento è già trascorso

I LUOGHI DELLA CULTURA ABRUZZESI SI APRONO AL PUBBLICO CON IL BIGLIETTO DA 1 EURO
Venite a scoprire il grande patrimonio di archeologia e arte custodito nei musei nazionali d’Abruzzo, che dal  26 ottobre al 2 novembre vi accoglieranno con aperture prolungate – 7 giorni su 7 – e con l’ingresso al costo simbolico di 1 euro. Inoltre potrete visitare le tante mostre allestite nei principali luoghi della cultura abruzzesi.

Arte | MUNDA – MUSEO NAZIONALE D’ABRUZZO
All’esterno i segni della città terremotata ci sono ancora, solchi profondi incisi in un tessuto urbano su cui svettano gru come totem augurali. Eppure, entrando nella nuova sede del MUNDA, potrete accedere a un caleidoscopio in cui le opere salvate dal Museo del Castello Cinquecentesco dopo il sisma e restaurate restituiscono il tempo. E il diaframma fra le rovine esterne e l’eleganza delle Madonne medievali si aprirà quando percorrerete le sei sale: il bagliore del Trittico di Beffi del primo ‘400, il naso lesionato per sempre, nella caduta provocata dal sisma, del Cristo di Penne del XIII secolo, l’arte fiamminga, la pervasiva presenza francescana sul territorio fissano le tessere di un puzzle che lentamente si va ricomponendo. E che restituisce al pubblico “l’altra lingua”, quella dell’arte che, attraverso un percorso di conoscenza, possa plasmare il territorio in un’osmosi che restituisca le energie che a loro volta lo plasmarono.
Dal 26 ottobre al 2 novembre, dalle 8.30 alle 19.30 L’Aquila – Borgo Rivera (Parcheggio gratuito)

Arte | CASTELLO PICCOLOMINI – MUSEO DI ARTE SACRA E COLLEZIONE TORLONIA

Il piano nobile vi offrirà una significativa panoramica della produzione di arte sacra dal VI al XVIII secolo. Negli ambienti adiacenti il cortile, invece, potrete ammirare la raccolta archeologica costituita dai materiali rinvenuti durante i lavori di prosciugamento del lago Fucino, voluti dal Principe Alessandro Torlonia.
 Dal 26 ottobre al 2 novembre, dalle 9.00 alle 19.00 Celano

Arte | ABBAZIA DI SANTO SPIRITO AL MORRONE
La visita all’Abbazia vi racconterà la storia del più importante e celebre insediamento dei Celestini. Le sue origini sono legate alla figura di Pietro di Angelerio, monaco benedettino, eremita, fondatore dell’ordine dei Celestini e Papa con il nome di Celestino V. È stato lui a iniziarne la costruzione ampliando probabilmente la chiesetta di Santa Maria della prima metà del XIII secolo. La struttura che vi si aprirà davanti è composta da una monumentale chiesa settecentesca e da un imponente monastero che si articola su cinque cortili interni.
Dal 26 ottobre al 2 novembre, dalle 9.00 alle 13.00 Sulmona – Località Badia

Arte | MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE
L’ex complesso conventuale di San Francesco del XIII-XIV secolo vi aprirà le porte per mostrarvi i reperti delle campagne di scavo nella necropoli di Campovalano, una pianura di origine alluvionale che ha restituito ben 610 sepolture dall’età del ferro alla romanizzazione (IX-III sec. a.C.), con rinvenimenti anche dell’età del bronzo e numerosi gioielli di finissima fattura. Ogni venerdì e sabato mattina visite guidate a cura di Emilia Gallo. Per altri orari su prenotazione a cura dell’Associazione Zefiro.
 Dal 26 ottobre al 2 novembre, dalle 9.00 alle 20.00 Campli – Piazza S. Francesco, 1

Arte | MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE – Villa Frigerj
Ospitato nella villa neoclassica voluta nel 1830 dal barone Frigerj, il Museo espone la più importante raccolta archeologica abruzzese che documenta la cultura della regione dalla protostoria alla tarda età imperiale, oltre una raccolta numismatica di monete dal IV al XIX secolo. Potrete ammirare la nuova sala progettata da Mimmo Paladino per il principe guerriero di Capestrano del VI sec. a.C., unica testimonianza integra di statuaria in pietra preclassica del popolo vestino, i letti di osso e bronzo, il torsetto di Dama, che rappresentano tracce preziose nel linguaggio moderno delle esposizioni. Laboratori didattici per bambini.
 Dal 26 ottobre al 2 novembre, dalle 9.00 alle 20.00 Chieti Via G. Costanzi, 2 – Villa comunale

Arte | MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE – La Civitella
Nella parte più alta del centro storico di Chieti sorge il Complesso della Civitella formato dall’anfiteatro romano e dal Museo, che ospita tre splendidi frontoni in terracotta policroma di un’area templare che sorgeva sull’acropoli e una ricostruzione dei templi nella grande sala. Attraverserete la storia urbana per passare alla sezione da Roma a ieri e infine alla terra dei Marrucini. Laboratori didattici per bambini
 Dal 26 ottobre al 2 novembre, dalle 9.00 alle 20.00, domenica dalle 9.00 alle 13.30 Chieti Via G. Pianella

Arte | ABBAZIA DI SAN CLEMENTE A CASAURIA
Delle vicende dell’importante complesso monumentale sorto nell’871, come baluardo a sud del vasto impero carolingio, si può trovare traccia nel Chronicon Casauriense, un prezioso codice manoscritto e illustrato della fine del XII secolo e conservato alla Biblioteca Nazionale di Parigi. Ma potete scoprire la storia della fondazione del monastero benedettino anche osservando il rilievo in pietra del portale, ricco di notevoli sculture realizzate al tempo dell’Abate Leonate, cui si deve la ricostruzione e l’ampliamento della chiesa, recentemente oggetto di importanti interventi di restauro dopo il sisma del 2009. All’interno sono notevoli l’ambone e il cero pasquale. San Clemente a Casauria è considerato il monumento romanico più bello d’Abruzzo, come testimoniano alcune indimenticabili pagine che Gabriele D’Annunzio ha dedicato a questo gioiello d’arte. Parcheggio gratuito
Dal 26 ottobre al 2 novembre, dalle 8.30 alle 13.30 Castiglione a Casauria – Uscita A25 Torre de’ Passeri – Casauria.

Cultura | MUSEO CASA NATALE DI GABRIELE D’ANNUNZIO
Entrando nell’edificio dove nacque e trascorse la sua infanzia il Poeta, sarete avvolti dall’atmosfera originale ottocentesca, con le sue eleganti decorazioni parietali e gli arredi d’epoca, che si ritrova nell’opera di D’Annunzio sotto forma di visioni, impressioni, legati al ricordo degli affetti familiari. La visita propone la successione delle prime cinque stanze, che costituiscono il nucleo originario della casa-museo, per ognuna delle quali è riportata la descrizione che il Poeta fa nel Notturno. Le successive sono destinate all’esposizione di foto, documenti, libri, calchi e cimeli rappresentativi della figura del Poeta.
 Dal 26 ottobre al 2 novembre, dalle 9.00 alle 19.00 Pescara – Località Pescara vecchia, corso Manthonè 116

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!