L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Cura Abruzzo, Santangelo: “Prima risposta a famiglie, imprese e associazioni”

Il progetto di legge Cura Abruzzo approvato dal Consiglio regionale. Il vice presidente Santangelo: "Non abbiamo voluto perdere tempo, al centro famiglie, imprese e associazioni".

Il progetto di legge Cura Abruzzo, approvato dal Consiglio regionale. Il vice presidente Roberto Santangelo: “Una prima risposta, continuiamo a lavorare”.

Dalla sospensione di tutti i tributi regionali alle agevolazioni per famiglie, imprese e associazioni, fino alle liquidità per gli enti locali, tutte le misure contenute nel progetto di legge Cura Abruzzo, approvato dal Consiglio regionale. “Questa è una prima risposta – spiega a IlCapoluogo.it il vice presidente Roberto Santangelo – che abbiamo messo in campo in tempi rapidi, abbiamo cercato la platea più ampia possibile, rivolgendoci a micro, piccole e medie imprese, professionisti, titolari di partita IVA, famiglie a rischio esclusione sociale, associazioni culturali e sportive. Intorno a questi tre macrotemi (imprese, famiglie e associazioni) abbiamo tracciato le linee di intervento”.

banner_doc

Le principali linee di intervento: “5 milioni per le famiglie a rischio esclusione sociale, da erogare fino a mille euro a famiglia; fondo da 12 milioni di euro a fondo perduto per le aziende, tramite Fira; sospensione di tutte le tasse regionali e parliamo di bollo, Irap, ma anche delle tasse dei consorzi di bonifica, dei contributi che pagano le aziende all’interno dell’Arap, e abbiamo anche sospeso i canoni d’affitto dell’Ater”. Il tutto, essendo legato al decreto del Governo, fino al prossimo 31 luglio. Inoltre, per le aziende, previsti “6 milioni di euro per il 40% dell’imponibile per piccoli investimenti; in sostanza, su piccoli investimenti è possibile recuperare il 40% (al netto dell’IVA)”.

Capitolo a parte per gli enti locali: “Con la Cassa Depositi e Prestiti – spiega Santangelo – abbiamo messo a disposizione un fondo rotativo da 20 milioni di euro che permetterà alla Regione, agli enti strumentali, ma anche a Province e Comuni di attingere a liquidità, pagare o compartecipare ai progetti che hanno in pancia e magari sono fermi per mancanza di liquidità, rendicontarli e rimetterli nel fondo.  Si tratta di un provvedimento importante, perché se tutto funziona il fondo rimane sempre a giacenza, ma libera risorse per svariati milioni di euro”.

Infine, il progetto di legge prevede anche la rimodulazione dei fondi europei, che andranno a implementare le misure approvate.

“Il Cura Abruzzo – conclude Santangelo – è una prima risposta che diamo come Regione e che verrà migliorata nel tempo, con l’evolversi della situazione; intanto però abbiamo messo al centro dell’azione di governo regionale famiglie, imprese e associazioni. La legge adesso andrà in BURA e la Giunta in 15 giorni dovrà stabilire i criteri. Non vogliamo perdere tempo, per cui già è stato convocato il gruppo di lavoro con tutti i direttori per iniziare a buttare già regolamenti e parametri”.

CLICCA QUI per le Slide con le Misure COVID 19

g8

X