L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Coronavirus, 4 nuovi casi ad Avezzano

Coronavirus, quattro nuovi casi registrati ad Avezzano, collegati alle ultime positività certificate sul territorio. Salgono a 65 i positivi nella Marsica

Altri quattro casi positivi ad Avezzano. Continuano ad aumentare i contagi nella Marsica. Ad Avezzano ora i postivi sono 29: anche gli ultimi casi sono collegata alle recenti positività certificate in città.

Con i 4 casi registrati ieri ad Avezzano, lunedì 30 marzo – che si aggiungono al primo caso positivo emerso nel Comune di Gioia dei Marsi (dove è stato anche aperto il C.o.c) e al quarto a San Benedetto – sull’intero territorio marsicano, dall’inizio dell’emergenza sanitaria, sono stati registrati ufficialmente 65 casi.
50bb4112-8795-4d74-8f34-e9701c375c3c

Coronavirus, i dati nella Marsica

Di seguito il resoconto dei dati registrati, Comune per Comune, nel territorio marsicano.

Avezzano 29 casi
Balsorano 3 casi
Canistro 1 caso
Cerchio 1 caso
Collarmele 8 casi
Gioia dei Marsi 1 caso

Magliano de’ Marsi 4 casi
Pescasseroli 2 casi
Pescina 4 casi
Ortona dei Marsi 2 casi
Ortucchio 1 caso
San Benedetto dei Marsi 4 casi
San Vincenzo Valle Roveto 1 caso
Scurcola Marsicana 1 caso
Tagliacozzo 2 casi
Trasacco 1 caso

Coronavirus, i dati della Asl1 aggiornati al 30 marzo

Sono 14 i nuovi casi positivi al Coronavirus in provincia dell’Aquila. In totale, alla data odierna sono 115 i casi positivi al Covid-19 presenti, di cui 40 ricoverati non in terapia intensiva (2 ricoverati in altra Asl), 15 in terapia intensiva e 50 in isolamento domiciliare (di cui 1 in altra Asl). Dall’inizio dell’emergenza, sono complessivamente 2 i guariti e 8 i deceduti (4 proveniente da altra Asl).

Dei positivi Covid-19 finora registrati 19 sono dell’Aquilano (4 ricoverati non in terapia intensiva, 1 terapia intensiva, 13 in isolamento domiciliare, di cui uno in altra Asl, e 1 guarito), 60 della Marsica (20 ricoverati non in terapia intensiva, di cui 1 in altra Asl, 2 in terapia intensiva, 34 in isolamento domiciliare, 1 guarito e 3 deceduti), 5 dell’area Peligna (4 ricoverati non in terapia intensiva e 1 in isolamento domiciliare), 8 dell’area Sangrina (4 ricoverati non in terapia intensiva, 1 ricoverato in terapia intensiva, 2 in isolamento domiciliare e 1 deceduto) e 23 di altra Asl (8 ricoverati non in terapia intensiva, 11 in terapia intensiva e 4 deceduti).

In sorveglianza attiva ci sono complessivamente 566 persone, di cui 299 dell’Aquilano, 225 della Marsica e 42 dell’area Peligno-Sangrina. In sorveglianza passiva ci sono complessivamente 190 persone, di cui 7 dell’Aquilano, 120 della Marsica e 63 dell’area Peligno-Sangrina. La sorveglianza attiva in quarantena fiduciaria è disposta dalla Asl per chi ha avuto un contatto stretto con un caso confermato. Le autorità sanitarie controllano in modo periodico lo stato di salute dell’individuo con telefonate quotidiane. La sorveglianza passiva è una forma di quarantena decisa autonomamente da chi ritiene di aver avuto contatti a rischio.

Lo rendono noto il direttore generale della Asl 1 Avezzano, Sulmona, L’Aquila, Roberto Testa, e il sindaco dell’Aquila e presidente del comitato ristretto dei sindaci della Asl, Pierluigi Biondi.

g8

X