L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Coronavirus, anche a L’Aquila supermercati presi d’assalto

Coronavirus, assalto anche nei supermercati aquilani. Farina, pasta rigata disinfettanti e legumi: ecco la "dieta" in piena emergenza.

Pasta, pollo, legumi in scatola: questa la dieta al tempo del Coronavirus. Almeno in base ai prodotti presi d’assalto in questi giorni di emergenza nei supermercati aquilani.

La paura di rimanere senza cibo sembra comunque più forte di quella per il Coronavirus.

Il risultato è che anche nei supermercati aquilani e abruzzesi, dove per adesso ancora non ci sono contagi da Conoravirus, gli scaffali sono stati presi di mira e i carrelli sono stracolmi di beni di prima necessità, con pile di roba che arriva fino al mento.

Pasta, integrale o “normale” ma rigorosamente rigata e non liscia, pelati, scatolette, ma anche disinfettanti e amuchina, preziosa come l’oro, questi i beni ad andare via velocemente.

oasi coronavirus

Fagioli, lenticchie, piselli e farina. Tanta farina, di tutti i tipi, forse per riscoprire il gusto di farsi il pane in casa. Perfino frutta e verdura, alimenti che difficilmente sopravviveranno fino al “day after”.

C’è poco di razionale, in questa sorta di arrembaggio, spinto dalla paura generale che il Coronavirus possa far rimanere con frigoriferi e dispense vuote.

In alcuni supermercati dell’Aquila si sono intensificati i rifornimenti di cibo; finisce il riso e arriva l’altro, in un continuo caricare e scaricare pacchi di alimenti, acqua, frutta e verdura fresche.

Non solo cibo ma anche prodotti per la pulizia; scaffali presi d’assalto anche nei negozi come Acqua e Sapone, dove scarseggiavano alcuni prodotti come il sapone per le mani, i detergenti e i disinfettanti.

Una ressa alla spesa e all’igiene personale, dettata non solo dall’emergenza Coronavirus ma anche dalle voci incontrollate e dalle tante fake news che circolano in rete.

CORONAVIRUS: COLDIRETTI, IN ABRUZZO SALGONO ACQUISTI PRODOTTI ALIMENTARI

Nei mercati di Campagna Amica registrato aumento delle vendite per corsa alle scorte

Anche in Abruzzo nel week end si è registrato un aumento negli acquisti di prodotti alimentari freschi e trasformati.

È quanto si evidenzia un monitoraggio della Coldiretti Abruzzo nei mercati di Campagna Amica di Chieti, Pescara e Teramo per verificare gli effetti dell’emergenza Coronavirus con l’annuncio delle prime misure per il contenimento.

“La crescente preoccupazione – sottolinea la Coldiretti – sembra spingere molti a fare scorte con la sollecitazione delle autorità alla limitazione degli spostamenti per evitare la diffusione del contagio”.

“Anche perché – continua la Coldiretti – nelle aree già a rischio sono state adottate misure cautelative con la chiusura di negozi, centri commerciali e mercati all’aperto per evitare rischiose forme di aggregazione”.

“Tra i prodotti più richiesti – conclude la Coldiretti – frutta, verdura e carne ma anche altri alimenti conservabili.

X