L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Ricostruzione complesso via Verzieri, parte la verifica tecnica

Il Cda dell'Ater avvia la verifica tecnica per la ricostruzione del complesso di via Verzieri a Preturo. Obiettivo ricollocare al più presto 67 famiglie

ATER L’Aquila: il CDA avvia la verifica tecnica per la ricostruzione del complesso di via Verzieri, nella frazione di Preturo.

Il Consiglio di amministrazione dell’Azienda territoriale per l’edilizia regionale della provincia dell’Aquila, con una decisione unanime, ha dato mandato ai propri tecnici di verificare la possibilità di ricostruire gli immobili, di proprietà, di via Verzieri nella frazione aquilana di Preturo, danneggiati dal sisma del 2009 e per questo ancora inagibili anche per problematiche legate, ai tempi della loro realizzazione, alla situazione idrogeologica del terreno.

L’iniziativa che vede l’impegno ufficiale del Comune dell’Aquila, rientra nell’ambito del più ampio progetto di riqualificazione dell’intera area.

L’obiettivo dell’Azienda, emerso nei vari incontri tecnici è di ricollocare nel più breve tempo possibile, le circa 67 famiglie nel complesso di via Verzieri.

“Il nuovo corso dell’Ater, a differenza di quanto prospettato ed ipotizzato dalla precedente amministrazione, sostenuto dall’appoggio della maggioranza di centrodestra in Consiglio comunale ed in particolare del consigliere Roberto Junior Silveri – spiega il presidente dell’Azienda, l’avvocato Isidori Isidori – ha deciso in maniera chiara di verificare e conseguire, previa progettazione che tenga conto della situazione del terreno, la rilocalizzazione a via Verzieri delle circa 67 famiglie che sono state sgomberate dopo il terremoto e che ad oggi non riescono ancora a rientrare per via della difficile situazione in relazione ai finanziamenti”.

In questo senso, il Cda ha richiesto, attraverso i propri tecnici, di riscontrare la possibilità di utilizzare i benefici fiscali dell’Eco bonus e del sisma bonus “in modo da non gravare sulle casse dell’Ente per quanto non coperto dal contributo pubblico”. “L’auspicio – spiega ancora Isidori – è che a stretto giro si giunga ad una positiva valutazione della pratica e ad una progettazione e ricostruzione in tempi certi e rapidi. Il tutto nell’ottica di un generale piano di riqualificazione già avviato dalla maggioranza al Comune dell’Aquila, che ha già portato all’accordo con Ater per la ristrutturazione, iniziata, della scuola di Preturo”.

“Bisogna riportare i residenti storici nel proprio ambiente, un ambiente consono e vivibile in tempi rapidi, anche per la sicurezza degli attuali residenti di un’area, in condizioni non adeguate”, conclude l’avvocato Isidori.

X