L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Scuola Dante Alighieri, studenti protagonisti al Carnevale di Viareggio

148 studenti della Dante Alighieri protagonisti al Carnevale di Viareggio, per il progetto in collaborazione con il Tsa.

*di Andrea Giallonardo

Alla vigilia della partenza per Viareggio è grande l’eccitazione dei giovanissimi alunni delle classi prime della scuola media Dante Alighieri che si preparano a partecipare da protagonisti al celebre Carnevale che ogni anno anima la città toscana richiamando turisti da tutto il mondo.

Domattina partiranno in tutto 148 ragazzi che, dopo un lungo lavoro di laboratorio supervisionato da Massimo Punti e Silvia Di Gregorio della Libera Pupazzeria, potranno esibire le loro pupazze nella Cittadella Del Carnevale e durante la sfilata facendo conoscere al mondo il ballo della pupazza, l’antichissima usanza popolare dal forte valore propiziatorio diffusa presso molti paesi dell’Abruzzo e più in generale del centro Italia.

La partecipazione dei ragazzi al Carnevale di Viareggio va a coronare un lavoro durato mesi nell’ambito del progetto L’Aquila e il Volo dell’Arte, frutto della collaborazione tra il Teatro Stabile d’Abruzzo e l’Istituto Scolastico Dante Alighieri nella persona della preside Antonella Conio e delle docenti Ernesta De Simone, Gabriella Benedetti, Lucia Carducci, Daniela Di Genova, Emanuela Fiamma, Carla Ianni, Maria Paola Ianni, Silvia Innocenzi, Manuela Molinari, Annamaria Stringini e Federica Tassi.

“Si tratta di un progetto che portiamo avanti da tre anni, – così la professoressa Antonella Conio, dirigente dell’Istituto – in questo terzo anno abbiamo voluto portare fuori regione le tradizioni del centro e del sud Italia come il Ballo delle Pupazze che in ambito contadino ha per secoli rivestito un profondo valore apotropaico. Ogni alunno ha realizzato una pupazza su propria ispirazione, per un totale di 148 composizioni che saranno esposte presso la Cittadella del Carnevale, più, in collaborazione con i compagni e le compagne, otto pupazze più grandi che sfileranno in corteo e che rappresentano ognuna un preciso percorso tematico”.

Tra i temi simboleggiati dalle pupazze maggiori vi sono elementi importanti per la formazione dei ragazzi come l’istruzione, la memoria della cultura contadina e la tutela dell’ambiente. Una menzione particolare, a giudizio dei ragazzi incontrati dal Capoluogo.it, merita la pupazza completamente blu e con lunghi capelli mossi dalle onde che, come sottolineato da Sofia della classe 1B, “è molto diversa dalle altre perché rappresenta l’ambiente marino, un mondo affascinante purtroppo sempre più offeso dall’inquinamento”.

La realizzazione delle pupazze individuali ha visto i ragazzi dare libero sfogo a ciò che la fantasia ha suggerito loro con risultati notevoli e coloratissimi, tra le pupazze figurano la befana, wonder woman, arlecchino, eroi di ieri e di oggi insieme a caricature di figure ordinarie. Molti i materiali utilizzati per le composizioni, dalle stoffe ad oggetti della vita quotidiana fino ai fusilli per realizzare una chioma di capelli ricci.

“Questa attività ha favorito grandemente lo sviluppo cognitivo di tutti i ragazzi permettendo loro di far venire fuori la propria vena creativa. – ha sottolineato la professoressa Ernesta de Simone, coordinatrice del progetto- Dobbiamo ringraziare la Fondazione del Carnevale di Viareggio, che ci ha riservato uno spazio espositivo all’interno della Cittadella del Carnevale, e la professoressa Rosaria Redi Pollina che, avendo apprezzato il lavoro svolto dai nostri alunni, è stata determinante nel metterci in contatto con la Fondazione”.

Le realizzazioni dei ragazzi che saranno accompagnati dalla curatrice del progetto Silvia Di Gregorio e dai docenti Pina Menichini, Ernesta de Simone, Diana Canofari, Guido Grecchi, Gina Andreassi, Luana de Rubeis, Nicolina Perilli, Daniela Di Genova, Raffaella pace, Gabriella Befacchia, Lucia carducci, Ornella barone, Silvia Innocenzi, Federica Tassi, Gabriella benedetti, Antonietta Stefania, ed Alessandra de Matteis, saranno esposte a Viareggio dal 20 febbraio, mentre da domenica 23 potranno essere ammirate all’Aquila in via Verdi, angolo via Poggio Picenze, nei locali a piano terra del palazzo tornato agibile, gentilmente messi a disposizione dai proprietari.

X