L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Commissione Bilancio, la maggioranza va avanti senza la Lega

Commissione Bilancio: terza riunione senza la Lega, ma la maggioranza va avanti e approva piano alienazioni, Pef dell'ASM e TARI.

La Commissione Bilancio approva il piano delle alienazioni, il piano finanziario dell’Asm e le tariffe Tari 2020. La Lega continua a non partecipare ai lavori.

Questa volta non si sono nemmeno presentati. Dopo le riunioni precedenti, durante le quali i commissari della Lega hanno abbandonato i lavori, nella riunione della Commissione Bilancio di questa mattina i commissari leghisti non hanno nemmeno risposto all’appello. Da rilevare anche la presenza “momentanea” di Roberto Jr. Silveri, che ha abbandonato i lavori prima delle votazioni. Sotto la presidenza di Daniele D’Angelo, però, i lavori sono proseguiti comunque, portando all’approvazione di importanti documenti propedeutici al Bilancio di previsione che andrà in Consiglio lunedì 23.

In apertura dei lavori, l’illustrazione del piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per il triennio 2020-2022 da parte dell’assessore Fausta Bergamotto. Critico il commissario Giustino Masciocco sulla ricostruzione delle “case parcheggio”, “quando abbiamo un numero considerevole di appartamenti equivalenti di cui comunque paghiamo gli oneri”. A sollevare invece una mancanza di strategia il commissario Stefano Palumbo. “Ci stiamo provando – ha risposto l’assessore Bergamotto – ma è molto complicato gestire e valorizzare un patrimonio immobiliare così vasto”. Il piano è stato approvato con 14 voti favorevoli.

A seguire, il Piano finanziario 2020 dell’ASM, presentato dal vicesindaco Raffaele Daniele e illustrato dall’amministratore unico Lanfranco Massimi. Un Pef redatto come “preventivo” e non “consuntivo”, in quanto non c’è stato il tempo materiale di applicare le delibere di novembre. L’avvocato Massimi, rispetto alla raccolta differenziata, ha sottolineato il problema della “maleducazione dell’utenza”: “La raccolta differenziata parte da un sistema di civiltà ed educazione, senza il quale è difficile aumentare le percentuali”. La prima “prova di civiltà” ci sarà con il tradizionale appuntamento dell’aperitivo della Vigilia. L’amministratore unico ha anche parlato degli investigatori “chiamati per tutelare il patrimonio dell’ASM e per attenzionare le zone più martoriate dall’indifferenziata”. Il Pef dell’Asm è stato approvato con 15 voti favorevoli.

In chiusura lavori, le tariffe TARI, con la riduzione del 20% per tutti i nuovi residenti. Una variazione rispetto all’anno scorso che ha suscitato le perplessità del commissario Angelo Mancini, che proporrà un emendamento per escludere dalle agevolazioni chi ha già ricevuto un contributo pubblico per l’acquisto di una nuova casa fuori città [CLICCA QUI].

X