L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Sport

Calcio femminile, vittoria al cardiopalma per l’Unione Aquilana

Incredibile partita dell'Unione Aquilana che batte il Mirabello all'ultimo minuto del recupero. Finisce 5 a 4.

Partita all’ultimo respiro al San Giusta di Bazzano tra l’Unione Aquilana e le molisane del Mirabello; alla fine la vince la squadra di casa per 5 a 4.

Vittoria al cardiopalma per l’Unione Aquilana che ha battuto la squadra molisana del Mirabello per 5 a 4. Pronti via e le rossoblu si portano in vantaggio al 6° minuto su calcio di punizione di capitan Berardi, che aggira la barriera e insacca. Nemmeno il tempo di festeggiare che le molisane al 14° pareggiano, dopo uno svarione della difesa aquilana. Al 20° minuto il Mirabello si porta in vantaggio: da una mischia in area la difesa aquilana non spazza ed è lesta Di Gregorio a mettere dentro. Le rossoblu accusano il colpo e non riescono a reagire, così al 30° minuto le molisane fanno tris, ancora su un errore difensivo. Tramortite, le aquilane che provano a reagire e con Ciocca in contropiede accorciano. Termina il primo tempo sul risultato di 2 a 3.

Inizia la ripresa e Ciocca pareggia i conti. A questo punto le padroni di casa ci credono, ma si espongono al contropiede molisano che dà i suoi frutti dopo un altro erroraccio della difesa. Al 60° minuto occasione per le rossoblu di pareggiare: calcio di rigore che la specialista Santarelli M. si fa parare; dopo pochi minuti mister Di Marco azzecca la mossa che risulterà vincente: dentro Retta per Fanì, con l’avanzamento in attacco di Perilli a fianco dell’attaccante Ciocca. Il Mirabello è alle corde, non ne ha più e si arrocca in difesa, mentre continua tambureggiante l’offensiva aquilana. Prima Santarelli M. e poco dopo Napoletani si divorano il pari a porta vuota: sembra una partita segnata, la palla non ne vuol sapere di entrare, ma a un minuto dalla fine arriva il meritato pareggio. Perilli dal limite fa partire un gran tiro che si insacca sotto l’incrocio: tripudio in campo e sugli spalti. Partita finita? Macchè, l’arbitro chiama 4 minuti di recupero e tutta la squadra rossoblu va in attacco e crede alla vittoria. All’ultimo secondo del recupero ancora lei, Perilli, fa partire un missile da fuori area che il portiere respinge come può, ma come un razzo arriva Ciocca che insacca e dà la vittoria alle aquilane: finisce 5 a 4 questa incredibile partita.

“Bruttissimo primo tempo delle ragazze, – ha commentato il mister aquilano Di Marco – con difesa ballerina, ma nel secondo tempo ho rivisto la mia squadra con gioco, personalità e carattere; dobbiamo affrontare le partite dal fischio d’inizio, non giocando a sprazzi; ne siamo capaci e dobbiamo migliorare in questo. Abbiamo battuto una buona squadra, forse troppo remissiva nel finale, ma viste le occasioni avute direi che la nostra è una vittoria meritata. Ora ci godiamo il secondo posto in classifica e una settimana di riposo, poi di nuovo in campo per allenarci fino a metà gennaio, quando tornerà il campionato e sarà derby ad Avezzano. Vorrei a nome mio delle ragazze e della società ringraziare la redazione sportiva de Il Capoluogo e auguare a tutti voi buone feste”.

Formazione Unione Aquilana: Ventresca – Santarelli V. – Di Persio (60° Ceselli) – Moscone (50°Aloisi) – Ludovici – Perilli – Santarelli M. – Berardi – Fanì (62°Retta) – Napoletani – Ciocca. A disposizione: Casilio – Di Tommaso.

X