L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Sisma Albania: Moretti, ecco cosa è successo

Dopo il sisma che si è abbattuto sull'Albania, il geologo Antonio Moretti spiega cosa sta succedendo sulla Terra.

Dopo il sisma che si è abbattuto sulle coste dell’Albania di magnitudo 6.5 e quello di magnitudo 6 al largo dell’isola di Creta, la riflessione del geologo aquilano Antonio Moretti.

terremoto albania

Il professore Antonio Moretti, esperto nel campo, è docente di Geologia Regionale e Sismologia all’Università dell’Aquila.

Il sisma che si è abbattuto sull’Albania, provocando almeno 28 morti, di cui tre bambini, 20 dispersi e centinaia di feriti, rimanda sicuramente alla notte del 6 aprile 2009: per cui, innanzitutto, si vogliono capire quali siano i rischi “al di là dell’Adriatico”.

“Ci troviamo di fronte a una distribuzione del sisma che investe Albania, Bosnia, Grecia seguendo una stessa linea di subduzione che va verso i Balcani”, spiega Moretti al Capoluogo.it.

Per il sismologo, “gli eventi sismici di queste ore hanno la stessa struttura: un meccanismo di sorgente legato alla subduzione del sistema adriatico/ionico verso l’arco delle isole Egee, formando un arco continuo”.

“Si sta formando un carico più pesante al livello della crosta in Grecia. La spinta maggiore viene dall’Africa. Nel contempo, la Sicilia sta spingendo verso la Calabria in un movimento che porterà a chiudere l’Adriatico e a una chiusura da due parti: verso l’Appennino come in Abruzzo e poi sotto l’arco dei Balcani”.

Una serie di eventi da studiare con molta attenzione.

“In questo momento parliamo di un fenomeno sismico da studiare bene per capirne il meccanismo. Non possiamo dire di più: ci sarà una correlazione genetica che ci darà delle informazioni in futuro per capire la dinamica nel Mediterraneo” conclude.

 

X