L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Ama, autista aggredito sul bus

Aggredito un autista Ama.

L’AQUILA – Un autista dell’Ama è stato aggredito da un passeggero, a bordo dell’autobus urbano.

L’aggressione è avvenuta questa mattina intorno alle 8,30 circa. L’autobus Ama procedeva in direzione dell’Ospedale San Salvatore, in località Vetoio, quando l’autista è stato improvvisamente aggredito da un passeggero, che aveva chiesto alcune informazioni al conducente.

Il signore insoddisfatto dalle risposte ricevute, ha iniziato a colpire l’autista al volto.

Secondo quanto riferito il passeggero avrebbe chiesto una fermata straordinaria all’ospedale San Salvatore e al diniego dell’autista lo avrebbe percosso.

Sul posto è stato necessario l’intervento del 118, che ha trasportato l’autista al Pronto Soccorso. L’autobus è rimasto fermo in mezzo alla strada, per consentire le operazioni di soccorso al personale e ai vigili urbani, presenti in zona per gestire il traffico scolastico.

Aggressione ad autista Ama, Mannetti: “Gesto esecrabile, piena solidarietà”.

“Piena solidarietà” e “profondi sentimenti di vicinanza” sono stati espressi dall’assessore alla Mobilità e ai Trasporti del Comune dell’Aquila, Carla Mannetti, all’autista dell’autobus Ama (società partecipata dal Comune che gestisce il trasporto pubblico) che è stato aggredito stamani da un passeggero.

“Sono in corso gli accertamenti per chiarire la dinamica dell’accaduto – ha osservato Mannetti – ma qualsiasi sia il quadro che emergerà, è inconcepibile che un addetto della nostra azienda dei trasporti debba subire una violenza così inaudita. Gli autisti dell’Ama svolgono un servizio importantissimo e al contempo delicatissimo, essendo impegnati su mezzi che percorrono centinaia di migliaia di chilometri l’anno, in un territorio fra i più estesi d’Italia, con dislivelli significativi e spesso in condizioni difficilissime. A inizio ottobre capitò a una nostra dipendente, maresciallo della polizia municipale, oggi a un autista dei mezzi pubblici – ha aggiunto l’assessore Mannetti – certi gesti spregevoli non possono essere in alcun modo giustificati nei confronti di nessuno, in particolare di chi è svolge servizi per la collettività di estrema importanza”.

X