L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

William Zonfa, una stella Michelin che splende da 10 anni

William Zonfa con la sua stella porta L'Aquila ancora una volta con il suo Magione Papale nella Guida Michelin 2020.

William Zonfa è lo chef aquilano stellato che con il suo ristorante Il Magione Papale si conferma nella Guida Michelin 2020.

La stella di William Zonfa brilla da 10 anni, una data significativa per gli aquilani, spartiacque tra il pre e post sisma.

William Zonfa è stato confermato nella Guida Michelin 2020 insieme ad altri 5 colleghi in tutto l’Abruzzo, al top c’è ancora una volta Niko Romito con il suo Reale di Castel di Sangro e 3 stelle Michelin, le uniche di tutta la regione.

La passione di William Zonfa per la cucina viene dalla tenera età, a fare da bagaglio alla sua esperienza, le ricette della nonna e della mamma, quelle della tradizione abruzzese, ricche di odori e ricordi e fatte con ingredienti semplici: l’agnello che si “disfa”nel sugo fatto in casa, gli odori dell’orto, il pane caldo appena sfornato.

Partendo proprio da quelle ricette semplici Zonfa è andato avanti, credendoci sempre, “perseguendo questa strada faticosa e impegnativa ma tanto gratificante con umiltà e spirito di sacrificio, con tanta voglia di imparare sempre, senza mai sentirmi arrivato”, spiega al microfono del Capoluogo.it.

Per lui, un “maestro”, è stato il ristorante Tre Marie, nel cuore storico della città, a lungo gestito dall’indimenticabile Paolo Scipioni, che conquistò proprio la stella Michelin con una cucina fedele alla tradizione, fatta di pochi ingredienti, tutti a km zero.

“Oggi in cucina si problematizza molto – spiega Zonfa – partendo dai menù delle Tre Marie possiamo vedere come nel giro di una generazione e mezzo, il modo di mangiare è cambiato molto. Per questo, il mio studio e la mia ricerca continui, tendono a depauperare dove possibile i grassi, cercando di lasciare i sapori inalterati, senza dimenticare la materia prima”.

Una stella Michelin che non lo fa sentire “arrivato”, ma stimolo per andare avanti.

“Sarebbe bellissimo conquistarne un’altra, intanto sono molto fiero e soddisfatto, puntiamo a fare sempre meglio con uno staff di collaboratori con i quali non solo si lavora ma si sta molto bene!”, conclude.

X