L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Tornimparte, il Festival di musica popolare e il premio Il Saturnino

Il programma degli appuntamenti previsti a Tornimparte per il Festival di musica popolare e il premio Il Saturnino.

A Tornimparte Festival di musica popolare e premio “Il Saturnino”. Il programma degli appuntamenti.

Con l’organizzazione della Corale e della Pro Loco, torna domenica 3 novembre 2019, alle ore 16,00, nella Chiesa di San Panfilo, un intenso pomeriggio di arte e cultura. Sono infatti, in programma il 22° Festival “Nuovi canti per l’Abruzzo” che vede l’esecuzione da parte del coro dei 3 brani ammessi alla finale, e cioè, l’ultima canzone di V. Sigismondi e N. Pancella, Terra mè di citilanze di C. Coccione e V. Coccione, Ere lu tempe di M. D’Arcangelo e A. Montanaro. Con l’occasione Coro e Pro Loco ricordano anche Emanuele Nanni, prestigioso cantore prematuramente scomparso, con un premio giunto alla 7ª edizione, dedicato a persone e/o associazioni che, con la loro attività, hanno mantenuto vivo l’interesse per i temi, i problemi e le prospettive delle nostre aree montane. Quest’anno il premio è stato assegnato a Pasquale Corriere.

Nello stesso pomeriggio avrà luogo la 12ª edizione del premio “Il Saturnino” che intende premiare personalità e associazioni che hanno illustrato l’Abruzzo in vari campi. Nella presente edizione sono stati premiati: per la comunicazione l’emittente televisiva L’AQTV dell’Aquila, per l’etnomusicologia, il Centro Studi “Don Nicola Jobbi” di Montorio al Vomano  (TE), per la cultura della solidarietà: la rivista trimestrale abruzzese “La squilla dei Fratini di S. Antonio” di Tocco Casauria (PE), e per essa il Direttore Padre Carlo Serri, per l’editoria, la storica casa editrice “Rocco Carabba” di Lanciano (CH). Nella sostanza, la manifestazione, come ha ribadito il Presidente della Pro Loco Domenico Fusari, intende porsi come occasione significativa per il riscatto delle aree montane ed anche come testimonianza delle preziose radici tradizionali che in tali aree esistono e che le due Associazioni organizzatrici dell’evento promuovono da oltre 50 anni.

X