L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Sport

Calcio, mister Cappellacci e la trasferta di Mosciano

Le parole di mister Roberto Cappellacci prima della delicata sfida esterna contro il Mosciano.

Conferenza prepartita alla vigilia del match esterno contro il Mosciano. Cappellacci: “Queste partite ci faranno capire chi siamo”. Torna Maisto, ma non titolare. Va via Alfonsi, arriva Rugani.

Conferenza prepartita per mister Roberto Cappellacci, alla vigilia del match esterno contro il Mosciano: “Noi ancora non abbiamo fatto nulla. In casa facciamo bene, siamo avvantaggiati dal campo: le altre squadre possono trovarsi in difficoltà. Quando, invece, andiamo a giocare fuori casa, trovando campi più difficili e squadra forti, troviamo dei problemi. Questa partita ci fa iniziare un altro campionato: i segnali che ci arriveranno da questa e dalle prossime ci definiranno il ruolo che abbiamo quest’anno. Temo molto questo momento“.

“Ciò che temo maggiormente, però – ha aggiunto Cappellacci – è la mia squadra. Voglio vedere come si comporterà in queste partite. Sono quelle che aspetto di più, per vedere davvero che squadra siamo. Per domani, intanto, abbiamo recuperato Maisto, ma si è allenato poco e viene da un problema muscolare. Potrà essere utile a partita in corso. Rugani? È un ragazzo che si allena con noi da molto tempo. È bravo e intelligente. Ho voluto prenderlo perché non abbiamo giocatori molto alti, lui è stato una buona occasione”.

Arrivato Rugani, è andato via Alfonsi: come comunicato in settimana, per motivi disciplinari: “Ultimamente era un po’ troppo nervoso – ha concluso il tecnico – stava perdendo di vista il suo ruolo. È partito alla grande, ha dato tanto, più di ciò che si dà in tante circostanze. Credeva di giocare di più e ultimamente mostrava più nervosismo: non ha avuto tanta pazienza. Io devo contare sulle persone che sono pronte mentalmente. Qualcosa, evidentemente, si era inceppato”.

X