L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Sport

Unione Rugby L’Aquila, niente Serie A

Manca la ricapitalizzazione, di circa 49mila euro, e l'Unione Rugby L'Aquila si ritrova costretta a rinunciare alla Serie A.

L’AQUILA – L’Unione Rugby L’Aquila si arrende. La ricapitalizzazione necessaria, per un valore totale di 49mila euro, non arriva e la società è costretta a dire addio al Campionato di serie A.

Ieri l’assemblea straordinaria societaria, che ha visto riunirsi il sodalizio costituito da Gran Sasso, Polisportiva, L’Aquila Neroverde e Vecchie Fiamme. Davanti alla constatazione della mancata ricapitalizzazione, con l’ingresso di nuovi soci dei quali si era parlato e di cui, alla fine, non c’è stata traccia, ci si è ritrovati dinanzi alla dura realtà della liquidazione della società, ormai inevitabile.

Come riporta Il Centro, infatti, non aver ricapitalizzato comporterà oltre alla liquidazione della società la contestuale rinuncia all’iscrizione al Campionato di serie A, con il titolo sportivo che tornerà in Federazione. Titolo che, a questo punto, potrà essere riassegnato ad altre società, tra queste il Civitavecchia, sconfitto nello spareggio promozione del girone 2 dal Romagna.

Già nella giornata di lunedì erano arrivate notizie poco rassicuranti. Il presidente Nicola Caporale, il consigliere Sergio Parisse e il numero uno della Polisportiva, Paolo Mariani, avevano incontrato alcuni atleti. Scopo dell’incontro era capire l’ipotetica disponibilità da parte degli sportivi a giocare sia nell’eventualità di una Serie A sia della serie C1. Solo una decina gli atleti che avevano risposto all’appello. Inoltre, a meno di due settimane dall’inizio del campionato, sembrava sempre più complicata anche la possibilità dell’arrivo di rinforzi da fuori città.

Tra i presenti – riporta Il Centro – Diego Di Santo, Giorgio Daniele, Luca Niro, Anthony Mejia, Stefano Chiarizia, Lorenzo Pupi ed i classe 2000 Riccardo Corazza (terza linea), Diego Fulgenzi (pilone) e Andrea Mastrantonio (tallonatore), che si sono detti disponibili a giocare anche in C1 con la Polisportiva allenata da Alessandro Marozzi e Luigi Milani. L’esordio è previsto domenica 20 alle 15,30 a Centi Colella contro l’Arieti Rugby Rieti 2014.

Da valutare, invece, la posizione del mediano di mischia Simone Petrolati, dell’esperto terza linea Andrea Lofrese e la possibilità di tesserare anche Jesse Du Toit, che ha iniziato ad allenare le Belve Neroverdi, formazione che milita nel girone 4 di serie A femminile. Partiranno direzione Paganica i fratelli Luca e Alessandro Cortesi.

Oggi il presidente federale Gavazzi incontrerà le società abruzzesi, nella sala riunioni del Coni regionale. Sarà l’occasione per una profonda riflessione sul tema relativo alla crisi del rugby nel territorio e per cercare percorsi comuni che portino ad un nuovo inizio. Intanto il rugby aquilano si ritrova ad attraversare il periodo più buio della sua storia, perdendo, per il secondo anno consecutivo, la Serie A, dove milita sin dalla stagione 1965-1966.

X