L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Lega a L’Aquila con Crippa e Toccalini per una regione veloce

Un incontro all'Aquila con Crippa e Toccalini della Lega per discutere di un Abruzzo "veloce e dinamico".

La Lega punta su L’Aquila e l’Abruzzo e lo fa con due dei suoi giovani segretari: Andrea Crippa, vice federale e Luca Toccalini, nazionale del movimento giovanile.

La Lega ha riunito all’Aquila questa mattina personalità politiche, militanti e simpatizzanti per un incontro aperto alla stampa nella sede del Comune di Palazzo Fibbioni.

“La Lega lavora per un Abruzzo a velocità assoluta”, sembra essere il lei motiv che ha mosso l’incontro.

Oltre a Andrea Crippa e Luca Toccalini al tavolo dell’incontro c’erano l’onorevole della Lega Luigi D’Eramo, il vice presidente della Regione Abruzzo e assessore all’Agricoltura Emanuele Imprudente, il capogruppo al Comune Francesco De SantisTiziano Genovesi, vice segretario provinciale della Lega, il segretario provinciale dei giovani, Andrea Costantini.

Erano presenti anche i consiglieri comunale Luigi di Luzio e Laura Cucchiarella, l’assessore comunale all’Ambiente, Fabrizio Taranta, al Turismo, Fabrizia Aquilio e alla pianificazione urbanistica, Daniele Ferella, il sindaco di San Pio delle Camere, Pio Feneziani, l’amministratore dell’Ama, Gianmarco Berardi e il neo presidente dell’Ater, Isidoro Isidori e l’amministratore dell’ex Onpi, Daniela Bafile.

Crippa ha annunciato questa mattina che la Lega sta puntando ad avere il proprio candidato sindaco alle prossime elezioni di Avezzano: “per dare anche una riposta concreta ai tanti che in tutto l’Abruzzo hanno scelto noi”, ha detto il vice presidente federale.

Crippa, classe 1986, ha le idee molto chiare su ciò che ha causato lo strappo nel governo “giallo verde”.

“Il premier Giuseppe Conte non era più il garante di un equilibrio ma rappresentante dei 5 stelle e Luigi Di Maio un ostaggio delle correnti. A loro si aggiunge il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che si è reso complice di un ‘inciucio’ senza precedenti nella storia”.

Secondo Crippa, “Mattarella ha avallato un governo chiesto e ordinato dalle cancellerie europee, un governo che ha come scopo tenere la lega all’opposizione”.

Secondo il vice federale la strategia è molto semplice: “prima o poi si tornerà al voto e saranno i nostri elettori a dimostrare il lavoro che abbiamo svolto e sull’Abruzzo noi contiamo molto. Ci sarà a breve Avezzano, ma noi vogliamo diventare il partito egemone in tutta la regione, non ci accontentiamo. Questo è solo un punto di partenza”.

Dello stesso avviso anche Toccalini, che si è detto, “di vedere come le nostre battaglie siano state sposate da moltissimi giovani in tutto il Paese. Qui all’Aquila è importante adesso recuperare i giovani, i vostri studenti che sono andati via a causa del terremoto”.

La presenza di due leadership nazionali ci consente di fare delle riflessioni che ben si intrecciano con il panorama locale amministrativo, di fatto con la nascita del nuovo governo siamo ripiombati per quanto riguarda la situazione dell’Aquila post sisma in una condizione che pensavamo di aver messo all’angolo circa un anno e mezzo fa”, ha ricordato D’Eramo.

“Nonostante il Partito democratico abbia perso tutte le elezioni non solo è tornato al Governo ma è tornato pesantemente a mettere le mani sulla ricostruzione. Con la nascita di questo Governo si è arrivati al paradosso e noi siamo preoccupati conoscendo metodo e capacità amministrative”, ha aggiunto.

Riprenderemo adesso tutte le battaglie e le proposte e per quanto riguarda il processo della ricostruzione dell’Aquila contiamo di andare avanti con l’ausilio e l’aiuto di Andrea Crippa e Luca Toccalini. Abbiamo lavorato per un anno in silenzio senza cercare i riflettori locali o nazionali, garantisco però che ogni giorno della nostra attività parlamentare è stato concentrato sul terremoto ed abbiamo colto degli obiettivi importanti: stabilizzazione del personale che da anni aspretta fa di veder risolta una situazione negli uffici della ricostruzione, garantire con un emendamento della Lega da me firmato che il Comune non dovesse subire quell’agonia in attesa dei fondi per poter attuare una programmazione economica che noi abbiamo coadiuvato con una copertura fino al 2020 con 20 milioni di euro”, ha continuato D’Eramo.

“Noi difendiamo gli interessi dell’Aquila e degli aquilani e da questo punto andremo avanti”, ha concluso.

Non lesina parole di “biasimo” nei confronti della vecchia amministrazione regionale il vice presidente della Regione Abruzzo Imprudente: “Appena entrati in Regione non abbiamo trovato una struttura abbiamo trovato la sabbia, e adesso stiamo ricostruendo passo passo quella che è l’organizzazione di una ente che non c’è”.

“Non c’è stata un azione di Governo e oggi stanno parlano in maniera ipocrita di tante cose. Possiamo dire di aver avuto risultati importanti su cui credo che la Lega è riuscita a caratterizzare e ringrazio per l’azione fatta. Abbiamo avuto deleghe importanti relative all’emergenza come agricoltura, motore di questa regione, e negli anni passati non è stata nè curata nè programmata“, ha aggiunto Imprudente.

Orgoglioso il capogruppo De Santis: “sono stati 4 mesi importanti in un partito che è linfa vitale per questa amministrazione. la Lega in Abruzzo è fatta da persone di qualità che lavorano ogni giorno per cercare di costruire una proposta politica che possa essere da pungolo propositivo”.

“Ora – ha annunciato –  è il momento di fermarci un attimo, abbiamo vinto le nostre battaglie grazie a Matteo Salvini e alla Lega e perché la buona amministrazione ripaga. Se oggi la Lega ha un deputato è per il lavoro fatto sul territorio.  Se alle europee abbiamo avuto buoni risultati è perchè questa amministrazione ha premiato il lavoro della Lega. Ora dobbiamo confrontarci con la città anche con i detrattori che avranno sicuro qualcosa da dirci e decideremo qual’è la città che vogliamo costruire nei prossimi 3 anni”.

E ha anticipato De Santis a riguardo che, “ci saranno appuntamenti pubblici su vari temi dall’ambiente al rilancio turistico”.

Si rifarà anche Viteliù, la prima assemblea regionale giovanile promossa proprio da Francesco De Santis.

L’on Andrea Crippa, Vice Segretario Federare Lega, ha fatto tappa, poi, anche ad Avezzano, per incontrare sostenitori e militanti. Ultima e terza tappa che lo ha visto protagonista di una due giorni in Abruzzo, insieme al neo Segretario Federale Lega Giovani Luca Toccalini.

“Onorato di aver ricevuto la visita del Vice Segretario Andrea Crippa- dichiara il Commissario di Avezzano Roberto Laurenzi– segno dell’attenzione particolare per questo territorio. Nell’ottica delle prossime elezioni amministrative, con gli altri esponenti del partito stiamo già lavorando alla formazione di una lista che possa affermarsi autorevolmente ed alla definizione di linee programmatiche per ripensare il futuro della nostra città”

“Concordo appieno con quanto detto oggi dal Vice Segretario durante la conferenza stampa tenutasi all’Aquila.- aggiunge il Vice Commissario Provinciale Tiziano Genovesi- La Lega ad Avezzano ha una classe dirigente perfettamente in grado di poter individuare il prossimo candidato Sindaco”.

X