L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

L’Aquila, stop alla plastica negli uffici comunali

Approvato all'unanimità l'odg per limitare l'uso di plastica all'interno degli uffici comunali.

Approvato all’unanimità l’ordine del giorno per limitare l’uso della plastica negli uffici comunali.

Tutti d’accordo in Consiglio comunale per la limitazione dell’utilizzo della plastica all’interno degli uffici comunali. Nel documento vengono indicate campagne di sensibilizzazione tra dipendenti e amministratori, l’installazione di dispenser negli uffici con il coinvolgimento della Gran Sasso Acqua e la possibilità di limitare la vendita all’interno delle strutture pubbliche di bibite e bevande in contenitori di plastica usa e getta. L’ordine del giorno impegna inoltre il sindaco e la Giunta a promuovere una campagna di sensibilizzazione sull’argomento nelle scuole e in città.

L’ordine del giorno è stato presentato dal capogruppo della Lega, Francesco De Santis, che ha sottolineato come il dibattito politico sia stato travolto grandi temi, come l’ambiente, «spesso utilizzato come grimaldello per castrare lo sviluppo industriale, mentre altre volte si tratta di una discussione da affrontare per il nostro futuro».

«Si tratta di un odg semplice, – ha spiegato De Santis – che vuole impegnare l’amministrazione a limitare l’uso plastica uffici comunali. Solo in Consiglio utilizziamo una cinquantina di bottigliette di plastica e insieme alla Lega Giovani abbiamo iniziato a utilizzare le borracce. Già durante la Perdonanza abbiamo dimostrato come sia facile fare piccoli passi avanti. Non fsarà facile abituare i cittadini, ma se non diamo noi il buon esempio non lo farà nessuno».

Favorevole anche l’opposizione, con Elia Serpetti che ha ricordato che «come Asbuc abbiamo fatto questo passo nel 2011, con dispenser in varie frazioni. Buona parte cittadini si è già abituata, se lo fa anche il Comune per noi va benissimo». D’accordo anche Carla Cimoroni, che però ha sollecitato l’amministrazione a «osare di più».

Da parte sua, l’assessore Fabrizio Taranta ha parlato di un odg «condiviso e condivisibile», ricordando le iniziative in atto per la riduzione dell’uso della plastica negli uffici comunali e per i grandi eventi, come la Perdonanza: «È stato avviato lo studio di fattibilità per l’eliminazione delle bottigliette, dotando ogni singolo piano di dispenser d’acqua, pensando di fornire a ogni singolo dipendente una borraccetta termica. Ho già chiesto al dirigente di prevedere l’impossibilità di inserire nei distributori tutto ciò che prevede l’uso di plastica e richiesto alle scuole comunali di adottare azioni per abbattere l’uso della palstica con stoviglie monouso in materiale biodegradabile».

L’odg è stato approvato all’unanimità.

Tra gli odg sullo stesso tema, anche quello del consigliere Stefano Palumbo sulla dichiarazione di emergenza ambientale, sui cui lo stesso De Santis si è detto favorevole. La discussione a riguardo però è saltata, essendo mancato il numero legale al precedente odg sulla ludopatia.

X