L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Jova beach party, grandi emozioni e tanta musica a Montesilvano

La pioggia non ha fermato l'esercito dei 30 mila "folli" così li ha definiti Jovanotti, che hanno infiammato la spiaggia di Montesilvano per il Jova beach party.

La pioggia è arrivata, ma non è riuscita a rovinare nemmeno un po’ “il più grande spettacolo dopo il Big Bang”: il Jova beach party a Montesilvano.

Il Jova beach party ha richiamato a Montesilvano circa 40 mila persone, evento clou dell’estate abruzzese, recuperato a Montesilvano, dopo lo stop del 17 agosto a Vasto, per problemi legati alla sicurezza.

jova beach party
jova beach party
jova beach party

Oltre 30 mila le persone che si sono riversate in spiaggia una giornata intera con un allestimento che l’ha resa simile a una città, con tanti stand colorati, gli spazi per mangiare, bere, ricaricare il cellulare.

La spiaggia di Montesilvano sembrava un po’ Woodstock in chiave contemporanea tra zainetti, asciugamani, trecce colorate e camicie floreali.

Il Jova beach party è stato un concerto itinerante diviso in 17 tappe, (la sedicesima è stata proprio quella abruzzese, organizzato da Lorenzo Cherubini (Jovanotti) e che ha infiammato e fatto ballare generazioni di tutta Italia, sulle spiagge della penisola da Nord a Sud.

jova beach party

Il Jova beach party è stato ovviamente tanta musica: non solo cantata e suonata da Jovanotti con mille strumenti diversi e i suoi outfit coloratissimi e in cui nulla è mai lasciato a al caso: sul palco sono saliti tanti artisti, italiani e stranieri, per una maratona che ha infiammato il lungomare di Montesilvano dalle 16 fino a mezzanotte.

]foto id=90194]

jova beach party

Il Jova beach party è allegria e divertimento: un’allegria che anche la pioggia abbondante delle 10 non è riuscita a placare, un divertimento che è andato ben oltre l’acqua e la stanchezza di tante ore seduti o in piedi ad aspettare.

generiche

Un evento, il Jova beach party, nato con uno spirito solidale: tra musica e dj set Jovanotti ha invitato sul palco in video messaggio, personaggi del mondo ambientalista italiano, docenti, sportivi e anche Renzo Piano, per parlare dell’importanza dell’ambiente e del rispetto per tutto ciò che ci circonda, a cominciare proprio dal mare.

jova beach party

“Il vostro futuro è pieno di possibilità – ha detto il Jova nazionale dal palco di Montesilvano – e sono certo che potremmo avere tutti un mondo dove l’uomo impatterà meno sulla natura. La vostra generazione ha questa sfida e noi ci stiamo provando con una follia come il Jova beach party. E i veri folli siete voi che ci state sostenendo”.

Nel pomeriggio intono alle 17 è stato celebrato anche un matrimonio: quello che Anna e Oliver, che si sono sposati davanti a circa 40 mila persone.

Sul palco anche il regista Gabriele Muccino che è salito dopo l’esecuzione di “L’estate addosso”, brano scritto nel 2016 per l’omonimo film.

Tra gli ospiti che si sono esibiti c’erano gli Ackeejuice Rockers, presenti in tutte le tappe del Jova Beach party, Albert Marzinotto e la sua musica elettronica, i sinth e le melodie mixate di Andro Dj,  tastierista dei Negroamaro, da Bergamo i Pinguini Tattici Nucleari e la grandissima Flavia Cohelo, di Rio de Janeiro, che ha fatto ballare con la sua voce melodiosa carica di Rio e ritmo sud americano, e poi ancora l’house e il reggae misti alla rumba degli Afrotonix.

Infine sul palco riflettori puntati su Jovanotti che ha regalato al pubblico tre ore di emozioni con tutti i suoi successi, quelli di ieri e quelli di oggi: “L’estate addosso”, “Ti porto via con me”, “Sei come la mia moto”.

E dopo ancora dj set al Jova beach party, con un Lorenzo scatenato, che è tornato per un po’ di tempo alle sue origini.

A fine concerto un saluto è andato al sindaco di Vasto Francesco Menna che secondo Jovanotti “si è tanto sbattuto per portare l’evento a Vasto salvo poi essersi dovuto arrendere”.

L’estate sta finendo e con essa anche il Jova beach party chiude i battenti: grande attesa ora per la data conclusiva, quella del 21 settembre, a Linate, per salutare i miei “folli, follissimi fans”, come ha detto lo stesso Jovanotti dal palco.

Massiccio e imponente anche lo spiegamento delle forze di polizia: c’erano in acqua le motovedette di Finanza e guardia costiera, tanti carabinieri e poliziotti in borghese, un elicottero della Polizia ha sorvolato l’area del Jova beach party per tutta la giornata e tante anche la pattuglie sparse per tutta la zona circostante.

 

 

X