L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Sport

Coppa Italia, L’Aquila 1927 supera il San Gregorio

Coppa Italia di Promozione: L'Aquila 1927 supera il San Gregorio ai rigori.

CALCIO, L’Aquila 1927 supera il San Gregorio ai rigori, finisce 5 a 3.

L’Aquila 1927 accede al turno successivo di Coppa Italia di Promozione battendo 5-3 ai tiri di rigore il San Gregorio, dopo che i tempi regolamentari si erano conclusi 2-1 per i rossoblù, stesso risultato della gara di andata.

Mister Cappellacci vara un 4-2-3-1 con diversi cambi rispetto alla gara di sette giorni fa: Ranalletta tra i pali, in difesa Marchetti e Campagna terzini con Zanon e capitan Di Francia centrali, Rampini e Massaroni bassi in mediana con il tridente La Selva-Di Norcia-Di Benedetto a sostegno di Maisto unica punta.

Dopo una prima fase di studio, L’Aquila passa all’11°: palla in area verso La Selva, sponda per Maisto che di giustezza mette alle spalle di Di Casimiro. Ancora L’Aquila in avanti al 20°: ci prova Rampini dal limite dell’area, Di Casimiro blocca in due tempi. Il San Gregorio si fa vedere in avanti al 28°: filtrante di D’Agostino per Fabi dentro i 16 metri, Ranalletta in uscita e bravo a chiudere lo specchio della porta sventando la minaccia. Al minuto 32, L’Aquila vicinissima al raddoppio: sprint di Campagna sulla destra, traversone dal fondo raccolto da La Selva che prova la battuta di prima intenzione, Solomakha salva in scivolata. Poco prima dell’intervallo Fabi, nel tentativo di liberare di testa un cross di Rampini, per poco non beffa Di Casimiro con il pallone che esce di poco oltre la traversa.

La ripresa si apre con un pregevole tiro a giro di Di Benedetto, Di Casimiro si allunga alla sua sinistra e disinnesca con la punta del guantone. Risposta San Gregorio al 9°: traversone dalla destra e incornata di Fasciocco dalla corta distanza, Ranalletta si oppone d’istinto. Al quarto d’ora il San Gregorio beneficia di un rigore, concesso per atterramento in area di Fasciocco da parte di Rampini. Dal dischetto si presenta Nanni: battuta centrale respinta da Ranalletta che poi si esalta anche sul tentativo di tap in griffato D’Agostino. A metà ripresa doppio cambio in casa rossoblù: dentro Pizzola e Mohammed al posto di La Selva e Massaroni. Il gol del 2-0 rossoblù scaturisce proprio da un guizzo di Pizzola, il cui tiro viene respinto da Di Casimiro che poi nulla può sul susseguente fendente di Di Benedetto. Al 25°, però, il San Gregorio dimezza lo svantaggio: Arciprete (ex di turno appena entrato in campo) risolve in spaccata sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’Aquila ci prova fino all’ultimo ma l’occasione più grande la costruisce il San Gregorio al novantacinquesimo con la girata di Menegussi (entrato nell’intervallo) che sfila di pochissimo sul fondo.

Si va quindi ai tiri di rigore, con L’Aquila che si impone grazie ai gol di Zanon, Pizzola e Di Benedetto. Archiviata la Coppa Italia con il passaggio del turno, ora testa al campionato che inizierà dimentica con la trasferta sul campo del Mutignano.

X