L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Perdonanza, Biondi: “Ogni artista faccia qualcosa per L’Aquila”

Posti a sedere a pagamento per alcuni eventi delle Perdonanza. L'intervista al sindaco Pierluigi Biondi.

L’AQUILA – Il prato sarà gratuito, ma le sedie saranno a pagamento per alcuni dei concerti della Perdonanza 2019.

Una decisione che risponde ad esigenze organizzative e qualitative dell’evento dell’anno per la città dell’Aquila. Lo ha spiegato al Capoluogo.it il sindaco Biondi.

“Da alcuni anni c’è la necessità che eventi di questo genere siano svolti in confromità con le recenti norme di sicurezza prestabilite. Quindi abbiamo dovuto contingentare i posti e, in seguito, regolamentarli attraverso la prenotazione online. Questo ha creato un overbooking immediato e, di conseguenza, delle polemiche al riguardo. Ecco perché abbiamo deciso di stabilire un prezzo, ovviamente simbolico, per i posti a sedere”.

biondi santucci

Pagheranno tutti, autorità comprese, sono, inoltre, in via di definizione pacchetti riservati alle associazioni di persone con disabilità. Saranno esenti dal pagamento, invece, gli ospiti di rilievo e gli ospiti degli artisti che si esibiranno.

“Le somme incassate dal prezzo delle sedie disponibili per i concerti saranno reinvestiti in iniziative, in fase di prima elaborazione, per tutti quei giovani che scelgono e sceglieranno di formarsi qui a L’Aquila. Ad esempio potremmo prevedere delle specifiche borse di studio”.

Perdonanza 2019 sedie a pagamento: non solo sicurezza e organizzazione. Missione, edizioni speciali e per L’Aquila.

“Stiamo pensando – ha aggiunto il sindaco Biondi – ad eventi, soprattutto a partire dalle edizioni immediatamente future, caratterizzati da unicità. Non tanto relativamente ai grandi nomi nell’elenco degli artisti che verranno ad esibirsi in città, quanto al messaggio che porteranno e lasceranno. Nomi importanti sì, perché richiamano gente e attenzione, ma anche qualità dedicata negli eventi, un qualcosa che sia esclusivamente per L’Aquila e gli aquilani. Spettacoli che, in altre città – sottolinea il primo cittadino – si pagano sette volte tanto rispetto ai prezzi che saranno decisi per alcuni dei concerti in programma per la Perdonanza 2019“.

X