L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Jova beach party a Montesilvano: è quasi fatta

Corsa contro il tempo per organizzare il Jova beach party a Montesilvano: il sindaco Ottavio De Martinis ha garantito il massimo impegno per riuscire a confermare in tempi brevi l'evento. Sopralluogo del manager di Jovanotti Salvadori.

Si sta lavorando sodo da questa mattina a Montesilvano, in una corsa contro il tempo per realizzare il 7 settembre il Jova beach party.

L’area dove si dovrebbe tenere l’evento è la spiaggia di Montesilvano fra gli stabilimenti Bagni Bruno e Sabbia D’oro. Il Jova beach party era stato organizzato a Vasto per il 17 agosto, bloccato 9 giorni prima, non senza moltissime polemiche per ragioni legate alla sicurezza e alla viabilità.

Il Jova beach party è il concerto/maratona musicale creato da Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti che sta facendo ballare e divertire tutta Italia, da Nord a Sud, compresa la data “anomala” a 2500 metri, a Plan de Coronas.

E Montesilvano sembra essere l’ultima spiaggia dove realizzate l’evento clou di questa estate abruzzese.

Sono già iniziati i tavoli per discutere sulla sicurezza relativa al Jova beach party, la grande festa che sta registrando il sold out in tantissime spiagge italiane da Nord a Sud.

Il sindaco di Montesilvano Ottavio De Martinis ha fatto sapere che il lavoro non si fermerà nemmeno per i giorni di Ferragosto, e che la città sta dando tutte le risposte necessarie e richieste dagli organizzatori per dare l’ok all’evento.

La macchina organizzativa per mettere a punto ogni singolo elemento legato alla sicurezza dell’evento è partita con la prima riunione negli uffici della Questura di Pescara alla presenza del questore, Francesco Misiti, del comandante provinciale di carabinieri, il colonnello Marco Riscaldati, e del primo dirigente della polizia, Luciana Colopi, anche dirigente della divisione amministrativa e sociale della questura, oltre che componente della commissione provinciale di vigilanza pubblici spettacoli.

Con loro all’incontro anche Ottavio De Martinis, con cui hanno iniziato a parlare dei primi aspetti organizzativi.  Nei prossimi incontri e tavoli tecnici, si provvederà ad esaminare nello specifico ogni singolo aspetto.

“Ci sono poi i pareri importanti che sono quelli della Prefettura e Questura di Pescara, dei vigili del fuoco e di tutti coloro che sono preposti a prendere forma per una decisione, motivo per cui usiamo la massima prudenza, ma siamo pronti ed onorati di ospitare questo concerto e stiamo facendo il massimo perché ciò possa avvenire, e con la speranza che non ci siano poi elementi che possano andare ad inficiare all’ultimo momento lo svolgimento dell’evento”, ha detto il sindaco.

Il manager di Jovanotti Maurizio Salvadori ha partecipato a numerosi sopralluoghi fatti anche in elicottero.

L’obiettivo del Jova beach party non è solo quello di far divertire ma anche di convogliare eventi in posti difficili e che necessitano di manutenzione come per esempio in Campania, dove la data è stata organizzata sul litorale di Castel Volturno.

Per la data di Vasto erano stati venduti circa 30 mila biglietti, sono già iniziate le procedure per i rimborsi, ma se il concerto verrà davvero spostato a Montesilvano si potranno utilizzare ovviamente i tickets già acquistati.

Il Jova beach party era un evento molto atteso a Vasto, non solo per i tanti fan anche da fuori regione ma come attrattore turistico importante per le attività ricettive della zona che hanno visto disdire prenotazioni di hotel, b&b e ristoranti.

Dopo l’annullamento della data di Vasto, tante le polemiche mosse anche dallo stesso Jovanotti sui suoi profil social.

Molti gli aquilani che invece avevano proposto nell’immediato di spostare completamente l’evento dalla costa all’interno, nella zona di Campo Imperatore, per una tappa diversa, più simile a quella di Plan de Coronas. Poi ‘c’è stata la proposta di Pescara e anche di Roseto e Giulinova: insomma, l’Abruzzo intero sta cercando di fare il possibile per non perdere questo evento!

Dagli organizzatori  a Montesilvano comunque adesso arriva un messaggio chiaro e forte: le istituzioni demandate all’ordine alla sicurezza pubblica sono al lavoro per cercare di garantire lo svolgimento dell’evento.

 

 

X