L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Jova beach party, spunta ipotesi Montesilvano

Dopo lo stop alla data di Vasto del Jova beach party spunta l'ipotesi "top secret"di Montesilvano. Si lavora per trovare una possibile soluzione alternativa e consentire all’Abruzzo di ospitare uno degli eventi clou dell'estate.

Si parla di Montesilvano per recuperare la tappa abruzzese del Jova beach party, l’evento più atteso di questa calda estate e annullato a Vasto.

Si parla adesso di Montesilvano, e di recuperare il Jova party in una data che potrebbe essere quella del 7 settembre, dopo la bocciatura di Pescara prima e di Gulianova poi, proposte entrambe per recuperare l’evento e non perderlo del tutto.

Il Jova beach party era stato organizzato per il 17 agosto a Vasto, annullato poi su decisione del prefetto a causa di una serie di problematiche legate all’ordine pubblico, alla sicurezza e alla viabilità.

Lo stop definitivo è arrivato a pochissimi giorni dall’evento.

Sembra che siano queste ore di lavoro e di discussione per capire se davvero il Jova beach party in Abruzzo ci sarà e Montesilvano sembra essere l’ultima spiaggia possibile in tutti i sensi.

Il Jova beach party intanto va avanti da Nord a Sud ella Penisola, con la data di Albenga annullata per via dell’erosione della spiaggia a quella a oltre 2 mila metri di altitudine.

In ogni caso è stato l’evento clou dell’estate italiana, con bagni di folla coloratissimi e sold out per ognuna delle tappe.

Jovanotti non ha scelto posti a caso ma tuti spiagge e zone “particolari” che hanno bisogno di indotto economico come l’Abruzzo o ancora che necessitano di azione serie e sistematiche di bonifica, (come nel caso di Castelo Volturno).

Un evento importante, anche per questo dopo lo stop di Vasto, le polemiche fuori e dentro i social, Trident Music si è attivata per trovare un’alternativa alla data annullata di Vasto.

“Abbiamo ricevuto molte proposte in zona e stiamo valutando due possibilità nella provincia di Pescara – si legge in un comunicato –  È esclusa qualsiasi possibilità di recupero nella provincia di Chieti, visti i pregiudizi qui riscontrati da parte di alcune Istituzioni, anche se la disponibilità manifestata dall’Amministrazione di Vasto è stata totale. La data individuata come unica possibilità di recupero è sabato 7 settembre. Riteniamo di poter dare una risposta definitiva entro giovedì 22 agosto. Visto il periodo di ferragosto e la conseguente chiusura degli uffici, per chi desidera il rimborso, questo sarà possibile a partire sempre da giovedì 22 agosto e fino alle ore 18 di mercoledi 4 settembre. Per chi lo desiderasse, i biglietti potranno essere utilizzati e ritenuti validi anche per la data finale del 21 settembre a Milano Linate”.

Tanta l’amarezza dei fan, degli albergatori e dei titolari delle strutture ricettive nel Vastese che hanno visto sfumare una bella possibilità anche per avere indotto turistico.

30 mila è il numero approssimativo dei biglietti venduti per il Jova beach party di Vasto.

Tanta l’amarezza anche di Lorenzo Cherubini, alias Jovanotti che aveva così ommentato sui social l’annullamento del Jova beach di Vasto.

“La ragione è intessuta nelle dinamiche assurde che hanno trasformato un’occasione di festa, gioia ed opportunità di sviluppo di un territorio in scontro di forze locali in bagarre – ha scritto Jovanotti – chi alla fine ha vinto ottenendo la cancellazione combatte una sua personale battaglia politica locale in affannosa ricerca di visibilità a buon mercato che evidentemente una cosa grande e bella come Jova Beach Party offre. Non ci sono ragioni oggettive, le centinaia di documenti prodotti non sono stati esaminati e nessun riscontro è stato dato alle migliaia di testimonianze relative alle 9 tappe già fatte. Non sono mai state interpellate le prefetture che si sono complimentate con noi per il lavoro svolto fino ad ora“.

Questa mattina inoltre il prefetto di Chieti Giacomo Barbato e il comandante provinciale dei carabinieri Florimondo Forleo si sono recati negli uffici della Procura della Repubblica di Vasto retta da Giampiero Di Florio, in relazione all’inchiesta aperta sui riflessi penali del mancato svolgimento del Jova Beach Party di Vasto il 17 agosto.

“Non è il momento delle dichiarazioni, ma delle azioni”, ha dichiarato Barbato.

Il riferimento è relativo alle ipotesi di reato che la documentazione acquisita dalla Commissione per la Pubblica Sicurezza e da quella per gli Spettacoli, potrebbe configurare. Informative dei carabinieri ed esposti alla corte dei conti sono già partiti.

Che vi sia un inevitabile strascico penale della vicenda lo aveva ipotizzato anche il manager dell’artista Maurizio Salvadori.

Intanto queste le modalità per procedere al rimborso del biglietto acquistato per la data du Vasto:

BIGLIETTI ACQUISTATI PRESSO I PUNTI VENDITA TICKETONE:
Il rimborso potrà essere richiesto presso il Punto Vendita in cui è stato effettuato entro e non oltre il 4 settembre.

BIGLIETTI ACQUISTATI SUL SITO WWW.TICKETONE.IT O TRAMITE CALL CENTER:
I biglietti acquistati on line sul sito TicketOne o telefonicamente tramite i nostri Call Center verranno rimborsati totalmente (compresi i diritti di prevendita), escludendo unicamente le commissioni di servizio e gli eventuali servizi di spedizione già effettuati e fatturati, ed eventuali altri servizi acquistati, come da modalità regolamentata nei termini e condizioni di acquisto del nostro sito.

Biglietti acquistati con ritiro sul luogo dell’evento:
I clienti che hanno scelto il ritiro presso il luogo evento dovranno chiedere il rimborso entro e non oltre il 02 settembre scrivendo a ecomm.customerservice@ticketone.it

Il rimborso verrà effettuato mediante riaccredito sulla carta utilizzata per l’acquisto o altro metodo di pagamento utilizzato in fase di acquisto. L’operazione di riaccredito sarà effettuata entro 30 giorni e la visibilità del riaccredito sarà possibile dal mese successivo.

Biglietti acquistati con spedizione tramite corriere espresso:

Il cliente dovrà spedire i biglietti tramite raccomandata con ricevuta di ritorno entro e non oltre il 2 settembre (data timbro postale)presso:
TicketOne S.p.A.
Via Vittor Pisani 19
20124 Milano
C.a. Divisione Commercio Elettronico

Il rimborso verrà effettuato mediante riaccredito sulla carta utilizzata per l’acquisto o altro metodo di pagamento utilizzato in fase di acquisto. Tale operazione di riaccredito avrà inizio a partite dal ricevimento della raccomandata e dalla verifica del suo contenuto.
La visibilità del riaccredito sarà possibile dal mese successivo.

X