L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Balneazione Abruzzo: la salute del mare consultabile da smartphone

Balneazione: dati Arta consultabili da smartphone . Assessore Febbo, il turista può controllare la salute del mare

Balneazione: dati Arta consultabili da smartphone.

Assessore Febbo, il turista può controllare la salute del mare

“Grazie alla fattiva collaborazione dell’ARTA abbiamo attivato un sistema digitale attraverso il quale ogni fruitore di uno stabilimento balneare o tratto di spiaggia libera presente sulla nostra costa può benissimo controllare dal proprio cellulare, attraverso i dati inseriti, la salute del proprio specchio di mare antistante”.

A renderlo noto è l’assessore regionale al Turismo, Mauro Febbo.

“Infatti digitando dal proprio cellulare o portatile https://www.artaabruzzo.it/applications/mobile/Balnea

ogni turista può benissimo eseguire una ricerca per stabilimento – spiega – e conoscere quindi la salute ed i valori dello specchio d’acqua dove si sta facendo il bagno. Abbiamo voluto e creduto in questo ulteriore servizio poiché siamo perfettamente consapevoli dell’importanza di dati di balneazione favorevoli per la promozione del turismo abruzzese, con il suo indotto fatto di attività ricettive e servizi di accoglienza, e lavoriamo ininterrottamente anche durante questo periodo per fornire a residenti e turisti le informazioni utili a godere con serenità delle spiagge, del mare e dell’ambiente ricco e variegato che la nostra regione offre”.

“Quindi – conclude Febbo – oggi tutti coloro che continuano a creare allarmismi senza fondamento mettendo in dubbio la balneabilità delle nostre acque cerca solo di danneggiare il nostro turismo e la nostra immagine arrecando un danno all’economia abruzzese. Anche le ultime analisi effettuate nella prima settimana di agosto ci restituiscono un mare da vivere, sano e balneabile ed in netto miglioramento rispetto agli anni precedenti. La Regione Abruzzo continuerà, non solo a monitorare tutta la costa ed i suoi preziosi laghi, ma ad investire pere rendere ancora più conosciute le nostre mete bellissime turistiche”.

X