L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Sottoservizi L’Aquila, 7 avvisi di garanzia per i lavori in centro

Ombre giudiziarie sul tunnel dei sottoservizi, la maxi opera da 80 milioni di euro, simbolo della ricostruzione del centro storico dell'Aquila

L’ombra della giustizia sul tunnel dei sottoservizi, la maxi opera del post sisma che ha interessato tutto il centro storico dell’Aquila.

Sono sette gli avvisi di garanzia inviati a imprenditori e tecnici coinvolti nei lavori per i sottoservizi a L’Aquila.

Non sarebbero stati utilizzati tutti gli accorgimenti per evitare incidenti o intoppi durante i lavori per il tunnel “intelligente” secondo la Procura della Repubblica dell’Aquila.

Il costo totale del tunnel è di circa 80 milioni di euro, il lotto sotto finito sotto inchiesta ha un finanziamento di circa 32 milioni di euro.

Nel mirino specifico dell’inchiesta l’imprenditore Gianni Frattale, vicepresidente di Asse centrale scarl, del responsabile della sicurezza Aurelio Melaragni, ora in pensione dalla Gsa, Alessandra Marono, direttore dei lavori, Ares Frassineti, presidente di Asse centrale Scarl fino al 2016, il direttore operativo Mauro Covotta e Bruno Minghelli, che è stato dopo Frassineti, il presidente di Asse centrale, Luca Carosi, cordinatore della sicurezza.

L’accusa, in concorso, è quella di “omissione o rimozione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro”.

Le indagini sono iniziate con un primo controllo nei cantieri del tunnel nel 2015 che si è concluso lo scorso febbraio con un sopralluogo da parte dell’Asl.

I controlli sono stati fatti dalla Guardia di Finanza, la chiusura delle indagini è stata firmata dal pm Stefano Gallo.

Le indagini sono partite da sopralluoghi sui lavori in corso Vittorio Emanuele, ma poi si sono estese a tutta la rete del tunnel dei sottoservizi del centro storico.

Gli indagati adesso hanno 20 giorni per le memorie difensive, successivamente il pm richiederà l’archiviazione o il processo.

Gli indagati sono difesi dagli avvocati: Luca Panella, Ascenzo Lucantonio, Roberto De Cesaris, Antonio Milo, Gregorio Equizi, Vincenzo Calderoni.

X