IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Estate 2019 e vacanze pet friendly anche in Abruzzo

Perchè lasciare Fido in vacanza quando puoi fare un viaggio pet friendly?Anche in Abruzzo tante le spiagge per i nostri amici a 4 zampe.

Un italiano su cinque va in vacanza con il suo animale. L’ospitalità per cani e gatti nelle strutture turistiche è in continua crescita e questo facilita sempre di più la partenza in compagnia degli amici a 4 zampe.

E’ quanto emerge da un’analisi di Coldiretti, diffusa in occasione del primo weekend da bollino rosso della stagione estiva. Ancora tanti gli abbandoni, solo una minoranza del 13% rinuncia al suo animale in vacanza perché la destinazione non è in grado di dargli ospitalità.

La stessa cosa vale anche per l’Abruzzo.

È possibile infatti camminare liberamente con il cane percorrendo gli antichi tratturi o le piste dedicate d’inverno allo scii, ad esempio da Roccaraso verso l’Altopiano di Aremogna, uno dei più elevati della regione, fino a scoprire il territorio della cascata più alta d’Abruzzo, chiamata “lo Schioppo”.

Non ci sono specifici divieti per il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, il consiglio sempre valido è quello di tenere il cane al guinzaglio per evitare che gli incontri con la fauna locale possano diventare spiacevoli.

Tanti anche gli alberghi e le strutture ricettive che accettano animali, basta consultare i principali motori di ricerca.

Queste invece le spiagge dove è possibile passare una giornata di mare insieme al proprio amico a 4 zampe:

La Playa e La Prora Beach village 41 a Pescara, Spiaggia libera per cani a Montesilvano, sul lungomare Via Aldo Moro subito dopo il Lido Sabbia D’oro, Bau beach Lido Sabbia d’oro a Francavilla, Il Pirata Lido, Lungomare sud Fossacesia , Caprice Lungomare Zara a Giulianova, Chalet Luna Rossa – Welcome Dogs, Lungomare Trento, Roseto degli Abruzzi, spiaggia libera Doggy beach a Pineto, Bau Bau Beach a Silvi, spiaggia libera della zona Silville a sud di Silvi, Unica Beach a Giulianova Via Lungomare Zara, Bau Beach di Martinsicuro

Dal 2015 tutte le spiagge libere di Pineto consentono l’accesso ai cani ma non è ammessa la balneazione. Unica eccezione è l’Area Marina Protetta del Cerrano (dal torrente foggetta fino al confine con Silvi) dove non è consentito l’accesso con i propri amici a quattro zampe (mentre è possibile transitare sotto la pineta vicino all’area protetta).

Nonostante questo però sono ancora tanti i cani abbandonati d’estate: si calcola che in questo periodo ne vengano lasciati per strada circa 20mila al mese.

Invece i circa 39 milioni di italiani che non hanno commesso la crudeltà di abbandonare il proprio fedele amico, secondo Coldiretti, ha scelto di alloggiare in case di proprietà, di parenti e amici o in affitto, dove si cerca di ricreare l’ambiente domestico per ridurre al minimo lo stress del cambiamento.

Ma nella classifica delle preferenze ci sono nell’ordine anche alberghi, bed and breakfast, e gli agriturismi, che molto spesso sono ormai “pet friendly”, in grado cioè di garantire agli animali domestici il soggiorno in vacanza con i loro padroni. E non si parla solo di cani e gatti, ma anche di uccelli, conigli, tartarughe, pesci. È bene però, per chi è interessato, informarsi su questo sito  e concordare l’ospitalità.

In cima alle preferenze degli italiani nelle loro vacanze c’è il mare, scelto dal 70%.

Al secondo posto le città d’arte a pari merito con parchi, oasi, riserve e mete di campagna, infine la montagna. Sempre più numerose, dice Coldiretti, anche le spiagge che offrono ospitalità agli animali, ai quali in alcuni casi vengono offerti anche servizi di svago e di pulizia.

In caso di partenza con il proprio animale è però indispensabile adottare alcune precauzioni, a cominciare dal viaggio, durante il quale vanno garantite le condizioni migliori per sopportare il grande caldo, a partire da un’adeguata scorta di acqua.

In vacanza gli animali passeranno gran parte del tempo all’aperto, dove è probabile l’incontro con altri animali. E’ quindi consigliabile una visita dal veterinario per una verifica di tutte le vaccinazioni.

In valigia poi è utile mettere scorte del cibo preferito dal proprio amico, qualche giocattolo per farlo sentire a casa e anche un kit del pronto soccorso con disinfettante, garze, cerotti per animali, una pinzetta per asportare corpi estranei dalle zampe.

Infine, occhio al momento dell’arrivo a destinazione: il proprio animale va tenuto d’occhio per evitare che disturbi altre persone o che sporchi, rispettando con attenzione le regole di educazione e convivenza.

X