L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Facilitatori nell’Alto Aterno, il progetto parte da Pizzoli

Giornate formative per i giovani Facilitatori dell'Alta Valle Aterno. A Pizzoli la giornata introduttiva.

PIZZOLI – Parte il progetto della Provincia sull’istituzione e attivazione dei Facilitatori nell’Alto Aterno.

Si è svolta ieri, presso la sala consiliare del Comune di Pizzoli, la prima giornata di formazione rivolta ai giovani ( 16 – 35 anni) dei Comuni dall’Alta Valle Aterno al fine di istituire e attivare la figura dei Facilitatori, prevista dall’Azione n. 1 del Progetto “Patto Aterno”, nell’ambito dell’Avviso pubblico ReStart: Progetti di innovazione sociale, prevenzione e contrasto al disagio giovanile 2017 – 2019, finanziati dall’ANCI e dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile nazionale – Presidenza del Consiglio dei Ministri a valere sul “Fondo Politiche giovanili”. Le giornate formative saranno 6 (dalle ore 9 alle ore 18) e mirano a fornire strumenti teorico/pratici ai giovani, residenti nei Comuni di Barete, Cagnano Amiterno, Capitignano, Montereale e Pizzoli, che desiderano organizzare attività di promozione del territorio e di sviluppo locale, diffusione di conoscenze culturali e paesaggistiche, di specificità e ricchezze presenti sul territorio, coordinare azioni per ri-significare spazi pubblici trascurati, incubare la mentalità dello scambio, della conoscenza e dell’innovazione.

Ai numerosi giovani presenti, sono stati portati i saluti istituzionali dal Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, dal Commissario della Comunità Montana Montagna Aquilana, Paolo Federico, dal Sindaco di Pizzoli, Giovannino Anastasio, dal Sindaco di Cagnano Amiterno, Iside Di Martino, dall’Assessore di Barete, Alfredo Cervelli, dal rappresentante di Cittadinanza Attiva L’Aquila, Paolo Tella. Sono intervenuti per introdurre i contenuti progettuali la rappresentante dell’ECAD, Maura Viscogliosi (gestore dell’Azione progettuale per conto del Comune di Pizzoli) e il Sociologo della Provincia dell’Aquila, Roberto Lettere (ideatore delle tre Azioni progettuali).

Il Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, ha accolto l’iniziativa “con soddisfazione, assumendo, l’Ente Provincia, un ruolo e un’attiva partecipazione in ambiti diversi dalle ordinarie competenze, dimostrando interesse e sensibilità in contesti già duramente provati dagli eventi sismici degli ultimi anni, soprattutto se rivolta ai giovani, speranza e futuro dei nostri territori. Il programma dei prossimi incontri formativi prevede attività, sempre nella sede di Pizzoli, il 26 e il 27 luglio, un giorno da stabilire tra il 2 e il 7 agosto, il 30 e il 31 agosto”.

X