IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Sport

L’Aquila, corsa contro il tempo: tra Supporters’ Trust e realtà locali

Tre giorni e scadranno i termini per l'iscrizione al Campionato di Promozione. Quale futuro per L'Aquila? Il punto sulla storia infinita.

L’AQUILA – Il tempo scorre e L’Aquila 1927 non sa ancora quale sarà il suo futuro.

Tre giorni alla scadenza dei termini per l’iscrizione al Campionato di Promozione, ma delle risorse economiche dagli imprenditori locali sembra esserci, ad oggi, soltanto una vaga ombra, sullo sfondo di una situazione tutta da definire.

Dopo il nulla di fatto con Fedeli, qualche spiraglio di luce era sembrato arrivare, infatti, proprio da alcune realtà del territorio, che avevano manifestato il proprio interesse a collaborare al presidente Marco De Paulis. Una collaborazione, però, legata all’acquisizione della società da parte dell’imprenditore Fedeli, patron della Sambenedettese, poi saltata definitivamente.

L’Aquila, resta da capire, ad oggi, se gli stessi imprenditori troveranno un accordo con De Paulis. Il tempo stringe e in ballo c’è il destino della squadra del capoluogo.

Nella giornata di ieri era, inizialmente, previsto un incontro tra De Paulis e gli imprenditori locali. Il Capoluogo ha contattato il presidente rossoblù, per fare il punto della situazione, il quale, però, ha spiegato: «Ad oggi non ci sono novità e non intendo rilasciare alcuna dichiarazione». Si barrica dietro il silenzio, quindi, il numero uno rossoblù, che aveva sganciato la bomba su una possibile mancata iscrizione della squadra al prossimo campionato di Promozione solo un mese fa, in virtù di una mancanza di interesse e di proposte, soprattutto economiche, nei confronti della storica realtà calcistica del capoluogo.

A tendere la mano alla società rossoblù, intanto, è arrivata l’associazone dei Supporters’ Trust, con la proposta, all’indirizzo dell’attuale presidente, di rilevare L’Aquila. Una trattativa questa, però, per la quale il presidente ha precisato che qualsiasi rilevazione dovrà avvenire solo “a titolo oneroso“. I Supporters’ Trsut sono alla finestra, in attesa di notizie da parte di chi ha aperto la porta a De Paulis, per mettersi al tavolo e salvare in extremis la società. L’obiettivo immediato è quello di trovare una soluzione che garantisca di disputare il prossimo campionato 2019-20 in Promozione: ma un’eventuale nuova compagine societaria – che richiederebbe il passaggio dall’Associazione Sportiva Dilettantisica ad una Società Sportiva Dilettantistica – «dovrà necessariamente prevedere una progettualità: investitori o sponsor subito, solide basi per il domani. L’Aquila 1927 merita una società degna di questo nome», fanno sapere i Supporters Trust.

«Abbiamo già messo a disposizione un budget di risorse. Ovviamente se l’operazione si concretizzerà ci aspetteremo di sederci al tavolo e discutere delle decisioni che riguardano la società. Si dovranno definire i ruoli, ma soprattutto: occorre urgentemente trovare delle risorse economiche che permettano di progettare il futuro sportivo della squadra, ad incominciare dal budget necessario per la prossima stagione. Ci aspettiamo che tutti facciano la loro parte, anche le istituzioni cittadine (la scorsa settimana si è svolto l’incontro tra i Supporters’ Trust e il sindaco Biondi ndr)», spiegano dall’associazione.

Inevitabile concludere che qualsiasi soluzione si andrà a profilare, ipotizzando un’avvenuta iscrizione al prossimo campionato, sarà una soluzione tampone. «È finito il tempo degli esperimenti. La nostra piazza merita altro, per questo bisogna, in primis, ripartire da una società che pensi ad un futuro sereno e positivo. L’aspetto tecnico è rimasto anche troppo in stand-by».

X