L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Maltempo, L’Aquila al fianco della costa abruzzese

Maltempo e grandine sulla costa, Biondi mette a disposizione le competenze dell'Aquila maturate nel post sisma.

Dopo la grandinata record e il maltempo che si è abbattuto sulla costa, Biondi scrive al presidente della Regione e al presidente Anci: “A disposizione per dare supporto”.

Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi,  ha inviato una lettera al presidente della Regione, Marco Marsilio, e al presidente dell’Anci Abruzzo, Luciano Lapenna, con cui ha inteso estendere la massima solidarietà ai sindaci e alle popolazioni colpite dall’intensa ondata di maltempo che nella giornata di ieri ha flagellato diverse località della costa abruzzese. “Le immagini e le testimonianze di un evento così straordinario dimostrano l’eccezionalità di una situazione che ha provocato gravi conseguenze a persone e decine di attività turistiche. – spiega il sindaco Biondi – Per questa ragione, attraverso le due istituzioni che sono più a contatto con i territori, ho manifestato non solo il pieno sostegno ai primi cittadini ma mi sono messo a disposizione per verificare l’opportunità di un coinvolgimento delle professionalità maturate nel post terremoto. Il bagaglio di esperienze e competenze acquisite in dieci anni nella gestione delle emergenze legate alle calamità naturali è a disposizione dell’intera comunità regionale. Siamo pronti a fornire il nostro contributo per supportare il percorso di ripresa di chi oggi è in difficoltà e, all’indomani del 6 aprile 2009, non ha esitato un minuto per soccorrere quanti sono stati duramente messi alla prova dalla furia del sisma”.

Intanto, il presidente Marco Marsilio, rende noto che presso la Struttura di protezione civile regionale sono state avviate le necessarie procedure di ricognizione per il tramite dei Comuni colpiti. I privati interessati che hanno subìto danni potranno rivolgersi al Comune in cui il sinistro si è verificato al fine di presentare nel dettaglio la propria relazione. Si precisa che tale fase ricognitiva è necessaria per effettuare la valutazione della tipologia dell’evento emergenziale di protezione civile occorso, così come codificato all’art. 7 del D.Lgs n. 1 del 02/01/2018 (Codice della Protezione Civile). Il termine ultimo per la ricognizione è fissato per il 22 luglio.

X