IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Caso Di Gregorio, pace (quasi) fatta

Riunione tra amministrazione comunale ed RSU sul caso del funzionario Mario Di Gregorio. Il clima torna sereno, da verificare fino a quando.

L’AQUILA – Incontro tra amministrazione comunale e RSU sul caso Di Gregorio. Toni più distesi, momento di confronto verso la conciliazione.

Si è svolta ieri pomeriggio la riunione convocata dal sindaco Pierluigi Biondi con i rappresentanti RSU del Comune. Un incontro che sostanzialmente ha raccolto l’esito della V Commissione precedentemente convocata, con l’approvazione di un documento che invitava sindaco e amministrazione a impegnarsi per una soluzione conciliativa sul caso del funzionario Mario Di Gregorio. Oltre al sindaco e alle RSU, presenti gli assessori Carla Mannetti e Fausta Bergamotto.

È stato lo stesso Di Gregorio a ringraziare la Commissione per l’esito positivo concretizzatosi con l’approvazione del documento condiviso, mentre il sindaco ha confermato l’assenza di pregiudizio o presunte volontà di svilire la professionalità di Di Gregorio o qualunque altro dipendente, richiamando la necessità di superare toni eccessivi. Sull’eventuale trasferimento del funzionario, invece, il sindaco ha ribadito che non si tratta di volontà di intralciare l’attività sindacale, ma dell’esigenza di trovare una collocazione più adeguata al profilo del funzionario, così era stata proposta la ricollocazione alla Ricostruzione Beni pubblici.

Durante lo stesso incontro è stata ribadita la legittimità delle delibere adottate a riguardo, mentre le RSU hanno richiesto maggiore attenzione sugli atti che riguardano i dipendenti comunali.

In conslusione, è stata ribadita la volontà comune di riportare le relazioni sindacali in clima di serenità. Restano però alcuni punti di distanza, come quello relativo alla richiesta di nulla osta per il trasferimento, quindi il rinnovato clima di serenità dovrà per forza di cose passare attraverso la verifica dei successivi atti, da una parte e dall’altra.

Conclusione illustrata anche durante l’odierna Commissione, riconvocata proprio per sentire l’assessore Carla Mannetti. «La V Commissione – ha confermato la presidente Elisabetta Vicini – nella seduta di questa mattina ha potuto certificare di aver ottenuto il risultato auspicato, quello di raddrizzare la barra dell’azione amministrativa, inducendo la stessa ad assumere una linea condivisa e conciliante nei riguardi della RSU. Ieri il Sindaco, a seguito delle sollecitazioni mosse con la relazione da me presentata e approvata all’unanimità nella precedente seduta, ha convocato una riunione con la RSU nella quale i toni si sono distese le tensioni. È un precedente importante: il Sindaco, che in un primo momento si era mostrato indispettito dal coinvolgimento della Commissione, ne ha poi riconosciuto l’utilità e questo ha consentito un esame più aperto dei fatti e un’analisi compiuta degli atti, anche in presenza dell’assessore Mannetti. Quest’ultima si è impegnata, per il futuro, ad una maggior trasparenza e alla condivisione con i dipendenti di quelle scelte amministrative i cui effetti incidano sulle professionalità da coinvolgere nei diversi progetti. L’attività di Garanzia e Controllo sta raccogliendo diversi concreti e positivi riscontri (la correzione dell’operato sull’acquisizione quote del Cogesa; le conferme dell’ANAC circa l’incompatibilità della nomina dell’avv. de Nardis come “commissario” del CTGS; quelle sull’inconferibilità dell’amministratore Paolo Federico in ASM, l’adeguamento delle tariffe per il trasporto Taxi, e così via. Questo conferma la validità di un operato che intende aggiungere, alla ferma opposizione, anche la capacità di farsi interprete di istanze propositive e costruttive che, quando colte dall’amministrazione attiva, possono contribuire al miglior governo della città».

Caso Di Gregorio, i precedenti

Il funzionario Di Gregorio aveva denunciato ‘comportamenti persecutori’. Argomentazioni al centro della V Commissione di Garanzia e Controllo, convocata da Elisabetta Vicini. La riunione interlocutoria, tenutasi lo scorso 4 luglio, si era conclusa con il voto all’unanimità del documento che chiedeva all’amministrazione comunale di assicurare massima disponibilità, per risolevere in maniera conciliativa le tensioni con le RSU. Ieri la riunione sindacale.

Come ricostruito dal Capoluogo.it, il funzionario del Comune, nonché Rsu, è stato distaccato temporaneamente nell’azienda GSA S.p.a. con funzioni di coordinatore dell’ufficio tecnico, dal 5 agosto 2018 al 5 aprile 2019. Di Gregorio aveva ‘denunciato l’assegnazione presso l’ufficio Convenzioni Urbanistiche, subito dopo il rientro dal distacco in GSA, senza l’affidamento di alcuna pratica’ ed ha convocato la riunione delle RSU.

 

(foto di copertina: i lavori in V Commissione)

X