L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Santa Maria Paganica tra macerie, polvere e novità foto

Santa Maria Paganica, una ferita ancora aperta, dieci anni dopo. Viaggio tra macerie, polvere e qualche spiraglio di luce.

L’AQUILA – L’Aquila che vive e convive con la sua rinascita, tra molte ferite ancora aperte. A dieci anni dal sisma polveri e macerie sono ciò che resta di Santa Maria Paganica, a due passi dalla centralissima via Garibaldi.

santa maria paganica
santa maria paganica

A far da contraltare alla grigia e abbandonata area di Santa Maria Paganica, Palazzo Ardinghelli, ristrutturato e restaurato nel suo pregio antico e nel suo splendore. L’edificio vede spuntare al suo fianco il condominio di Santa Maria Paganica, rispondente al civico numero 5.

santa maria paganica
santa maria paganica
santa maria paganica

Una commistione di stili poco elegante e piacevole a vista d’occhio, tra antico, moderno e ciò che è stato sventrato, dieci anni fa, dalla furia della terra ballerina.

Passeggiata per le vie del centro, dalla centralissima via Garibaldi, proprio in direzione piazza di Santa Maria Paganica. Qual è la situazione della città capouogo?

A chi vive il centro ogni giorno, anche e soprattutto per motivi professionali, l’area ad oggetto appare a due facce, almeno quello comprendente via Garibaldi, cuore della movida aquilana. Ai microfoni del Capoluogo Caterina Pio, titolare della truccherie su via Garibaldi, ha spiegato: «La città si mostra secondo due vesti differenti, a seconda che la si guardi la notte, piuttosto che alla mattina. La notte c’è vita, molto meno invece il movimento nell’orario mattutino, quando i lavori dei cantieri non rendono agevole frequentare la zona. La gente, ormai adattatasi alle circostanze che rispecchiano la quotidianità, arriva maggiormente nel pomeriggio», spiega Caterina Pio.

Dai colori della truccheria a quelli di Palazzo Antinori, decorato di fiori che addobbano i balconi, basta voltare lo sguardo per percepire tutta un’altra atmosfera. Cè il condominio Chiarino 9 in ristrutturazione, con i ponteggi decorati con le rirpoduzioni di Off-side Art, e poi si giunge al monumento, distrutto e impolverato, di Santa Maria Paganica, la Chiesa, di recente oggetto di un dibattito inerente un’ipotetica ruderizzazione, e la magnificenza di Palazzo Ardinghelli, con accanto il civico 5 di Santa Maria Paganica. Il video approfondimento del Capoluogo.

X