IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Il Circuito di Avezzano scalda i motori, 100 equipaggi tra le montagne d’Abruzzo

Dal 28 al 30 giugno torna il Circuito di Avezzano. 100 vetture d'epoca, tra auto anteguerra, sport barchetta e roadster, costruite fino al 1969, alla scoperta delle bellezze d'Abruzzo

AVEZZANO – 100 equipaggi da tutto il mondo, motori roboanti, auto d’epoca sfiammanti. L’appuntamento con il Circuito di Avezzano, giunto alla sua settima edizione, riempirà il weekend marsicano.

Anche la settima edizione del Circuito di Avezzano, dal 28 al 30 giugno 2019 (www.circuitodiavezzano.it) fa il pieno di partecipanti. La manifestazione riservata ad auto anteguerra, sport barchetta e roadster costruite fino al 1969, ambientata tra le montagne d’Abruzzo, aumenta la sua popolarità in Italia e all’estero.

Dal direttivo del Jaguar Drivers Club Italy, club federato ASI Automotoclub Storico Italiano a tutto il comitato organizzatore, traspare grande soddisfazione per l’interesse suscitato. Nutrita la partecipazione degli equipaggi stranieri, che ospiti dell’organizzazione, effettueranno un programma anticipato al giovedì alla scoperta delle bellezze del Parco Nazionale d’Abruzzo, in un suggestivo itinerario tra Scanno e Pescasseroli. Numerosi gli equipaggi dagli Stati Uniti, ben cinque, con il ritorno del grande pilota Maurizio Micangeli su Lancia Aurelia B24, quella del film “Il Sorpasso”, accompagnato dal fratello Marco su OSCA MT4 del 1955 e della coppia Reynolds Reynolds su Siata 508 S Sport del 1933.

Dall’Irlanda il ritorno di Eddie McGuire, stregato dall’Abruzzo, a bordo di una delle sue Bentley. E ancora Svizzera, Germania ed infine Giappone, con Sugiura San, reduce da un buon piazzamento all’ultima edizione della 1000miglia, alla guida di una BNC Monza del 1928.

Tutte le marche rappresentate e tutte le regioni d’Italia, con la possibilità per i partecipanti di gustare la cucina tipica della notra terra ed ammirare la bellezza dei posti visitati. La promozione del territorio e la scoperta dei borghi d’Abruzzo è il motivo che spinge gli organizzatori a variare ogni anno il percorso destinando il primo giorno alla cultura.

Venerdì 28 giugno, le 100 autovetture partiranno alla volta di Celano e sulla Aviosuperficie “I Picchi” la prima sfida di regolarità con cronometri meccanici. A seguire l’arrivo a Pescina per la visita al Museo dedicato ad Ignazio Silone e la visita alla suggestiva tomba del grande poeta. Nel teatro della città, accolti dal Sindaco Stefano Iulianella, il concerto della locale banda “I lenocini d’Abruzzo” , per rientrare al termine in hotel. Rispetto alle edizioni precedenti la Cena di Gala è anticipata al giovedì nelle ospitali sale dell’Hotel Olimpia, partner della manifestazione. Durante la cena ci sarà una raccolta fondi con i doni messi a disposizione dal Gruppo Terziario Donna L’Aquila e Confcommercio Avezzano, il ricavato andrà a finanziare le attività di “Europa donna” onlus fondata dall’oncologo Veronesi e ad AIPD Marsica.

Sabato 29 giugno la giornata più impegnativa. Partenza alle ore 9,00, dal vialone antistante il Palazzo dei Principi Torlonia, e dallo splendido Parco adiacente. I tornanti del Salviano assegneranno all’equipaggio più preciso, il Trofeo Micangeli, rievocazione della storica cronoscalata, questa edizione velata di malinconia, vista la recente scomparsa della signora Lia e della sorella Camilla Micangeli. Appuntamento immancabile la sosta a Tagliacozzo, intorno alle ore 10, per la sosta caffè, accolti dal dinamico sindaco Vincenzo Giovagnorio, custode di uno dei borghi più belli d’Italia.

Per la settima edizione del Circuito di Avezzano, gli organizzatori hanno scelto la Valle Roveto. La porta dell’Abruzzo da sud. Un tripudio di colori, tra rigogliose foreste e corsi d’acqua, su strade deserte e natura incontaminata. A Roccavivi, ridente frazione del comune di San Vincenzo Valle Roveto, il pranzo con prodotti tipici  in occasione di “Vicoli di Gusto”, manifestazione che compie, come il circuito, 7 anni. Pranzo all’aperto, tipico dei matrimoni degli anni 50, con musica popolare e balli tipici abruzzesi. A seguire, la visita alle Cantine aperte per l’occasione,con una guida speciale, il sindaco Giulio Lancia, per assaporare i tradizionali ed ormai scomparsi cibi di una volta, alla scoperta delle antiche tradizioni culinarie della nostra regione. Sulla via del ritorno, sosta al belvedere di Civita d’Antino, il borgo adottato dai pittori impressionisti danesi alla fine del 1800, con la visita al centro storico ed al museo “Antinum e la Valle Roveto”, accolti dal Sindaco Sara Cicchinelli.

Al rientro ad Avezzano, con l’esposizione delle autovetture in Piazza Risorgimento, una bellissima sorpresa: la fanfara dei Carabinieri a Cavallo. 25 elementi sui loro destrieri allieteranno, dalle ore 18, il folto pubblico di appassionati e curiosi, sfilando per le vie del centro città con un concerto finale di grande emozione. Prima della partenza del circuito, una cena veloce nel parco di Villa Seritti, attiguo alla Collezione Di Lorenzo, a cura dello chef Alfonso Bucci del “Ristorante Roma” di Amatrice.

Lo start del Circuito Cittadino in Notturna alle ore 21,30, dalla centralissima Via Garibaldi, centro della movida avezzanese, per l’aggiudicazione della Coppa Di Lorenzo, rinnovando la tradizione di passione motoristica e culturale della famiglia Di Lorenzo per 10 anni ha organizzato una manifestazione di regolarità classica, che ancora viene ricordata dagli appassionati che allora vi hanno partecipato. Si rinnova anche per questa edizione la collaborazione con il Circolo Veneto Automoto d’Epoca, organizzatore della Leggenda di Bassano, presente il presidente Stefano Chiminelli ed il legame con ASI, Automotoclub Storico Italiano, Presente il Vicepresidente Antonio Verzera con il Consigliere Federale Francesco Battista ed il Presidente Commissione Manifestazioni Auto Ugo Amodeo, tutti partecipanti a bordo di bellissime autovetture.

La domenica le premiazioni presso l’hotel Olimpia sempre ad Avezzano, con il saluto del presidente del Comitato Organizzatore Felice Graziani.

X