IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Caro pedaggi, tutto fermo in attesa del Piano economico finanziario

Due mesi di sospensione per il caro pedaggi su A24 e A25, in vista dell'approvazione del Piano economico finanziario da 3,1 miliardi di euro.

L’AQUILA – Due mesi per trovare una soluzione definitiva al caro pedaggi su A24 e A25. I sindaci non abbassano la guardia.

Accordo per l’ennesima sospensione dell’aumento pedaggi per la A24/A25 fino al 31 agosto. Due mesi per approvare il Piano economico finanziario da 3,1 miliardi di euro.

«Noi Sindaci ed Amministratori di Lazio e Abruzzo – si legge in una nota – siamo soddisfatti che dal 1° luglio 2019 non scatti l’aumento di circa il 19%, ma non abbassiamo la guardia e portiamo avanti la nostra battaglia finché non ci sarà la soluzione definitiva a questo annoso problema. Martedì 18 giugno ci incontriamo di nuovo a Carsoli per organizzare le prossime iniziative mentre giovedì 20 giugno saremo ricevuti in delegazione dal Presidente Nazionale Anci a cui chiederemo l’impegno ad essere in prima linea accanto a noi e a condividere la nostra battaglia. Ci aspettiamo che questa sia l’ultima sospensione e che a partire da settembre ci sia la soluzione definitiva e non l’ennesima presa di tempo».

«Dopo manifestazioni, mobilitazioni, presidi, l’invito di 100 sindaci, – commenta a riguardo la deputata Pd Stefania Pezzopane – finalmente Toninelli ha deciso di muoversi per evitare agli automobilisti di Abruzzo e Lazio un inaccettabile salasso. Anche se il congelamento rappresenta un semplice pannicello caldo dal momento che il pericolo non è ancora scampato, è comunque positivo. Non solo perché è una prima vittoria della mobilitazione ma anche perché ci fa sperare che Toninelli si sia finalmente convinto a prendere in considerazione le esigenze degli abitanti di Lazio e Abruzzo. Ora è necessario che il Piano economico finanziario sia effettivamente definito entro i tempi previsti dall’accordo. Da parte nostra, monitoreremo la sua applicazione per evitare che resti solo l’ennesimo annuncio».

«Agli attacchi strumentali del centrosinistra in Regione Abruzzo, – è invece il commento della consigliera Sara Marcozzi – il MoVimento 5 Stelle risponde con i fatti e con le soluzioni: il Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli ha trovato un accordo con Strada dei Parchi per il congelamento dell’aumento delle tariffe delle Autostrade A24 e A25 fino alla fine di agosto. È stato inoltre preso l’impegno, dal MIT e dal Ministero dell’Economia e Finanza, di arrivare entro luglio alla definizione del Pef e contestualmente alla predisposizione di un piano finanziario di convalida per l’esecuzione di opere di messa in sicurezza sismica, per un importo pari a circa 700 milioni di euro coperti da contributi pubblici. Lo avevamo detto già nei giorni scorsi che il Ministro Toninelli era a lavoro per trovare un accordo. Come volevasi dimostrare l’allarmismo del centrosinistra, che per la seconda volta chiede un Consiglio Regionale Straordinario su una questione che è già stata risolta dal governo, si è rivelato privo di contenuto».

X