IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Avezzano, il commissario è Mauro Passerotti foto

Mauro Passerotti è il commissario prefettizio di Avezzano. Oggi pomeriggio l'insediamento.

AVEZZANO – È Mauro Passerotti il Commissario del Comune di Avezzano. Era atteso a breve l’arrivo del commisario ad acta, il quale si è appena insediato a Palazzo città. Prima uscita pubblica di Passerotti per l’inaugurazione delle nuova sede dell’Università di Giurisprudenza.

Mauro Passerotti, viceprefetto del Ministero degli Interni, è già una vecchia conoscenza marsicana, in virtù della doppia esperienza da commissario prefettizio a Celano.

Dopo lo scioglimento del consiglio comunale, divenuto effettivo nella giornata di ieri, con la scadenza ultima per lapprovazione del consuntivo 2018, si insediato il commissario prefettizio ad Avezzano, che guiderà la città fino alla primavera del 2020.

Entrato nella carriera prefettizia nell’aprile del 1989, Passerotti, dal dicembre 2004, è stato trasferito presso la Prefettura di Roma, dal marzo 2009 ha ricoperto l’incarico di Responsabile del Servizio per l’Alta Sorveglianza delle Grandi Opere. È commissario prefettizio di molti Comuni italiani, tra gli ultimi incarichi assunti Molfetta e Ussita.

Inaugurazione nuova sede Giurisprudenza nei locali Crua, gli auguri del sindaco uscente De Angelis a Passerotti

Armeria Tomei

«Da questa mattina non sono più sindaco di Avezzano – ha detto il primo cittadino uscente De Angelis – la politica è anche questa, vive di fasi alterne, a volte si è presenti, a volte no, ma con questa inaugurazione penso di aver dato prova che si può anche essere in transito, ma l’importante è lasciare cose concrete per la comunità, che rimangono per essere poi apprezzate da chi ne deve usufruire. Colgo l’occasione per salutare il dottor Mauro Passerotti, nuovo commissario della Città di Avezzano, persona esperta. Lasceremo la città in mani solide che sapranno guidare sicuramente tutto il percorso che era stato messo in cantiere, un percorso caratterizzato da una voglia di cambiamento forte, forse troppo forte, che a un certo punto non è stato più capito dai miei consiglieri».

 

X