IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Map di Barete, un inverno al freddo per una mamma con due figlie piccole

Caldaia malfunzionate in un alloggio dei Map di Barete. Madre e due bambine al freddo per tutto l'inverno.

Caldaia malfunzionante, un inverno passato al freddo per una mamma con due figlie piccole ai Map di Barete.

“Grazie a dio adesso fa caldo, ma quella che sto per raccontarvi è una triste vicenda: una madre costretta a passare l’inverno al freddo, insieme alle due figlie piccole, per i malfunzionamenti della caldaia in un Map di Barete”.

La segnalazione arriva a #dilloalcapoluogo: “Sono un papà separato, la mia ex moglie e le due bimbe piccole vivono nei Map di Barete ed è da questo inverno che hanno problemi con riscaldamento e acqua calda, il tutto segnalato più volte in Comune. Alcuni mesi prima avevamo riparato la caldaia, spendendo 250 euro, investimento sbagliato viste le condizioni! Tanto è che successivamente mandano un idraulico, che tenta per più volte di riparare il guasto ma non può, perché la caldaia deve essere riparata da chi fa assistenza. Pertanto chiama a sua volta l’assistenza che dopo un sopralluogo fa un preventivo di circa 400 euro di riparazione, ma sconsiglia vivamente di ripararla in quanto vecchia e suggerisce la sostituzione, che ovviamente non può essere attribuita a chi vi abita, visto che la caldaia è stata istallata da molti anni ed è stata usata da altre famiglie. Per questo la mia ex moglie si rivolge al sindaco, chiedendogli di aiutarla, le viene risposto che si impegnerà a farlo, ma ad oggi per lavarsi scaldano ancora l’acqua sui fornelli”.

“In questi mesi trascorsi al freddo, – prosegue il papà – hanno preso la febbre alta e non è stato facile tenerle al caldo. A breve la mia ex moglie sporgerà denuncia contro il comune. Abbiamo fatto scrivere una relazione al tecnico chiamato dal Comune, nella quale dichiara che la caldaia è vecchia, fuori produzione e va sostituita; il Comune però dice che la caldaia la deve cambiare chi vive nell’appartamento, invece la caldaia – essendo una spesa straordinaria – non dovrebbe gravare su chi vi abita”.

X