IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Approvazione consuntivo ad Avezzano, l’opposizione: “Termini scaduti”

Scadrebbero oggi i termini per l'approvazione del bilancio consuntivo 2018. È quanto denunciato dall'opposizione al Prefetto.

AVEZZANO – Colpo di scena all’orizzonte nel futuro dell’amministrazione De Angelis. I consiglieri d’opposizione scrivono al Prefetto dell’Aquila: non tornerebbero i conti circa i termini d’approvazione del consuntivo.

La nota inoltrata al Prefetto è stata redatta «sulla base delle disposizioni di legge, secondo le quali si ritiene che ci siano delle differenti valutazioni in ordine ai famosi venti giorni concessi al consiglio comunale per l’approvazione del bilancio consuntivo 2018».

«Scadrebbe oggi il limite di tempo massimo per approvare il bilancio consuntivo 2018», comunicano dall’opposizione. «Quello che contestiamo, attarevrso una nota inviata nella mattina di ieri al Prefetto Linardi – spiegano – è l’interpretazione della messa in mora, da parte del Prefetto al Comune, per l’approvazione del Bilancio. Dalla nostra interpretazione la data scadrebbe oggi: in quanto i 20 giorni concessi, partiti dal 16 maggio, scadrebbero prorpio oggi». Condizioni stabilite dall’articolo 42 del Tuel.

Secondo questa interpretazione, che potrà chiarire solo il Prefetto – il quale si esprimerà oggi stesso – il consiglio sarebbe già decaduto oggi.

La comunicazione inviata al Prefetto è stata firmata dagli undici consiglieri d’opposizione: Francesco Eligi, Gianni Di Pangrazio, Roberto Verdecchia, Domenico di Berardino, Mario Babbo, Gianfranco Gallese, Cristian Carpineta, Alessandro Pierleoni, Fabrizio Ridolfi, Maria Antonietta Dominici e Donato Aratari.

X