L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

A24, arriva il commissario per il Gran Sasso e riapre Tornimparte

Fondi e commissario per il Gran Sasso in uno degli emendamenti allo Sblocca Cantieri. Intanto riapre Tornimparte in entrata: i dettagli

Tra gli emendamenti dei relatori allo Sblocca Cantieri all’esame del Senato c’è il commissario per il Gran Sasso.

Preannunciato dal ministro Toninelli, l’emendamento conferma non solo la volontà di istituire un commissario ma anche le coperture economiche.

Per il Gran Sasso è autorizzata una spesa di complessivi 124,5 milioni in 3 anni: è quanto si legge nella bozza di emendamento del relatore al dl sblocca cantieri sul commissario straordinario per il Gran Sasso.

In particolare, per la definizione dei progetti e per la realizzazione degli interventi strutturali per la messa in sicurezza del sistema idrico del Gran Sasso “è autorizzata la spesa di 20 milioni per il 2019, 50 milioni per il 2020 e 50 milioni per il 2021″. Il commissario, il cui incarico ha una durata di 3 anni rinnovabili, “può assumere direttamente le funzioni di stazione appaltante e opera in deroga alle disposizioni di legge in materia di contratti pubblici, fatto salvo il rispetto dei vincoli” Ue. Inoltre, con decreto del Ministro dell’Interno, sono “individuate speciali misure amministrative di semplificazione per il rilascio della documentazione antimafia, anche in deroga alle relative norme”.

Il commissario si avvale di una struttura di supporto alle sue dirette dipendenze, per la quale è autorizzata la spesa di 1,5 milioni per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021.

Viene costituita anche una “Cabina di coordinamento”, presieduta dal Presidente della Regione Abruzzo, con compiti di indirizzo, di coordinamento tra i diversi livelli di governo coinvolti, nonché di verifica sullo stato di avanzamento degli interventi.

viadotto tornimparte autostrada

Intanto, una buona notizia arriva dal fronte dei lavori in corso sull’A24: da oggi riapre al traffico la rampa di entrata in autostrada dello Svincolo di Tornimparte, limitatamente ai veicoli provenienti dalla viabilità ordinaria e diretti verso l’autostrada A25/RM, fino al giorno 9 giugno.

Permane la chiusura al traffico della rampa di uscita dall’autostrada per tutti i veicoli provenienti da L’Aquila/Teramo.

Conseguentemente, nei giorni sopra indicati, i veicoli provenienti dalla viabilità ordinaria, diretti verso A25/RM, potranno utilizzare lo svincolo di Tornimparte. Dal 10 giugno si consiglia di utilizzare lo svincolo di L’Aquila Ovest mentre ai veicoli provenienti da TE, diretti verso Tornimparte, si consiglia di uscire allo svincolo di L’Aquila Ovest, e percorrere la viabilità ordinaria (SS17 e SP1 Amiternina); parimenti ai veicoli provenienti da L’Aquila Ovest, diretti a Tornimparte, si ribadisce di non utilizzare l’autostrada A24 e percorrere la viabilità ordinaria (SS17 e SP1 Amiternina).
E invece «Contrariamente a quanto segnalato sul sito di Strada dei Parchi, questa mattina, gli sfortunati utenti che hanno provato ad accedere in autostrada in direzione Roma hanno trovato la rampa chiusa.» questo quanto comunicato dal sindaco di Tornimparte, Giacomo Carnicelli.

«Nessuna comunicazione messa fuori dal casello. Nessun addetto a segnalare questo ulteriore disagio. Una volta entrati in autostrada hanno dovuto necessariamente recarsi a L’Aquila Ovest, uscire e rientrare in direzione Roma, aggiungendo al disagio (tempo e km in più) anche il pedaggio tra Tornimparte e L’Aquila.»
«Abbiamo più volte sollecitato, inutilmente, Strada dei Parchi a predisporre un’adeguata segnaletica già dalla zona di Sassa Scalo per avvertire gli utenti della chiusura della rampa di accesso in direzione Roma – conclude Carnicelli -; ora a questa grave mancanza si aggiungono comunicazioni inefficaci o, peggio ancora, lesive dei diritti degli utenti. Una situazione francamente insopportabile.»

X