L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Commissioni, 4 presidenti alla Lega e Legnini alla Vigilanza con “l’aiutino”

Domani la prima riunione delle commissioni in Regione Abruzzo. Trovato l'accordo sulla distribuzione delle presidenze. Centrodestra in soccorso di Legnini alla Vigilanza.

Previste per domani le prime riunioni di commissione alla Regione Abruzzo per definirne la composizione: 4 presidenze alla Lega e una a Fratelli d’Italia. Il presidente Sospiri alla Giunta per il regolamento e Legnini alla Vigilanza.

Trovato l’accordo politico sulla distribuzione delle presidenze delle commissioni in Regione Abruzzo, in vista delle prime riunioni di domani. Secondo quanto scrive Il Centro, infatti, delle 5 commissioni permanenti ben 4 andranno alla Lega: Bilancio a Vincenzo D’Incecco, Infrastrutture a Manuele Marcovecchio, Agricoltura a Emiliano Di Matteo e Politiche europee a Simone Angelosante. L’unica rimasta, la Sanità, andrà a Mario Quaglieri, per Fratelli d’Italia. Per quanto riguarda invece la presidenza della Giunta per il regolamento, andrà al presidente del Consiglio, Lorenzo Sospiri, a costo zero.

Commissioni, Legnini alla Vigilanza con “l’aiutino”.

Per quanto riguarda il “thriller politico” in Commissione Vigilanza, secondo Il Centro si risolverà a favore di Giovanni Legnini, che verrebbe votato anche dal centrodestra che così ricambierebbe il “favore” fatto dal centrosinistra 5 anni, quando corse in soccorso dell’elezione di Mauro Febbo. Se la posizione indicata verrà mantenuta anche durante la votazione di domani, il M5S verrebbe beffato per la seconda volta, anche se in questo caso sarebbe meno dura da digerire di 5 anni fa, visto che questa volta il M5S esprime almeno il vicepresidente in quota opposizione (Domenico Pettinari), mentre con il centrosinistra sia la vicepresidenza che la Commissione vigilanza erano andate al centrodestra. Resterà comunque l’amaro in bocca per avere più consiglieri del centrosinistra e non poter far valere la forza dei numeri in una votazione che per prassi dovrebbe riguardare solo l’opposizione.

[CLICCA QUI per la composizione delle Commissioni]

X