IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Univaq, da ricerca un nuovo farmaco antitumorale

La Food and Drug Administration ha approvato Vitrakvi, un nuovo farmaco anti-tumorale: traguardo raggiunto anche grazie alla ricerca dell’Ateneo Aquilano

La Food and Drug Administration ha approvato Vitrakvi, un nuovo farmaco anti-tumorale. Traguardo raggiunto anche grazie al contributo della ricerca di base dell’Ateneo Aquilano

Il 26 novembre 2018, la “Federal Drug Administration” degli Stati Uniti ha approvato il nuovo agente onco-terapeutico Vitrakvi (Larotrectinib) prodotto da Loxo Oncology-Bayer, Inc., per il trattamento di tumori positivi ai recettori neurotrofici oncogenici.

Questo importante traguardo è arrivato alla fine di una lunga linea temporale di ricerca, iniziata con la scoperta del fattore NGF da Rita Levi Montalcini, seguita dall’identificazione dei recettori neurotrofici e recettori neurotrofici oncogenici, includendo tra questi ultimi la prima variante di splicing oncogenica del recettore neurotrofico TrkAIII, scoperta nel neuroblastoma pediatrico dai professori Andrew Reay Mackay, Antonietta Rosella Farina e Lucia Cappabianca presso il Dipartimento di Scienze Cliniche Applicate e Biotecnologiche dell’Ateneo Aquilano.

Nei successivi trials clinici, il trattamento con Vitrakvi ha prodotto risposte terapeutiche efficaci e di lunga durata sia nei tumori pediatrici che adulti, portando all’approvazione del farmaco succitato.

I professori Mackay, Farina e Cappabianca, con grande soddisfazione per aver contribuito al traguardo raggiunto, credono che questo nuovo approccio terapeutico personalizzato potrebbe portare a un significante miglioramento nella terapia di pazienti affetti da tumore positivi per i recettori neurotrofici oncogenici.

X