IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Amelia, il cane che adotta i gattini

Un uomo di Scoppito adotta un gatto randagio, che da parte sua affida i suoi piccoli a "mamma Amelia", un possente boxer.

Da Scoppito, una singolare storia di “adozione”: il gatto randagio che affida i propri cuccioli a un cane.

Un uomo di Scoppito adotta un gatto randagio e lui affida i suoi piccoli a “mamma Amelia“, un possente  cane di razza boxer.

Quando ha visto che il gatto randagio che aveva adottato aveva scelto la cuccia del cane per sistemare i propri cuccioli appena nati, un uomo di Scoppito non ci ha pensato due volte e ha provato a spostare i gattini in un luogo più idoneo, lontano dalle “grinfie” del suo possente boxer, che con la sua mole poteva mettere a rischio l’incolumità dei piccoli. Mamma gatta, però, non era d’accordo e alla prima occasione ha riportato i suoi cuccioli da Amelia, che da parte sua li ha adottati di buon grado.

All’uomo non è rimasto altro che accettare il curioso “affidamento” e ha lasciato che la strana “coppia di fatto” gestisse in autonomia la curiosa nuova famiglia, sotto la protezione di Amelia, un boxer tanto imponente quanto dolce e premurosa, anche con cuccioli non suoi e di “specie” diversa.

Una singolare storia di fiducia tra animali che può insegnare qualcosa anche agli uomini.

X